E’ passato poco più di un anno da quell’indimenticabile 21 Febbraio 2020. Una data che ha segnato un cambio epocale nel nostro modo di vivere e che ricorderemo per sempre, una data che indica il prima e il dopo.

Che cosa è cambiato?

PH Credit La Passione

In questi mesi la distanza è diventata sicurezza, l’approccio digitale è entrato prepotentemente nelle nostre case; da una parte aiutandoci e dall’altra isolandoci sempre di più. Attaccati allo schermo del pc, del tablet o dello smartphone ci siamo rifugiati nel distanziamento sociale in un mondo che non sarà mai come quello vero: nessun incontro, nessun momento di aggregazione, nessuna attività sportiva. Vi sono stati momenti di paura, di sconforto, di solitudine; abbiamo affrontato ostacoli grandi come montagne e la nostra vita è andata in stand by per un lungo periodo di tempo. Scoraggiati e contemporaneamente sicuri a venirne fuori abbiamo modificato i nostri piani, prima con l’immaginazione e la fantasia, poi con la determinazione che da sempre ci contraddistingue. Si sa che gli sportivi e i ciclisti in particolare hanno un cuore grande e generoso, sono abituati a combattere contro i demoni dell’insuccesso, delle sconfitte, delle cadute; soffrono sui pedali, corrono nel deserto, scalano montagne insormontabili cercando di buttare il cuore oltre l’ostacolo. Lo sport è la metafora della vita, tempra cuore ed anima mentre la mente è il più grande alleato; è proprio lei che permette di superare la fatica tirando fuori da noi stessi energie fino ad ora sconosciute. In buona sostanza, nella pandemia, abbiamo capito che lo sport poteva essere d’aiuto. Dopo il lungo stop imposto dalle restrizioni abbiamo apprezzato di più le piccole cose, quelle che sembravano banali o scontate, abbiamo fatto tesoro di questo e riscoperto il significato della parola “libertà”.

Che cos’è la libertà?

PH Credit Castelli

Una parola meravigliosa che fino ad oggi non avevamo ancora ben compreso. Ora sappiamo che anche solo due ore in sella ad una bici sono un’ottima medicina contro la solitudine per vivere intensamente ogni momento; abbiamo scoperto che la libertà di vivere dentro di noi è istinto, ricerca, azione ed energia. Libertà è la possibilità di scegliere il proprio percorso e di agire secondo il proprio istinto, di non avere la paura di fallire, di cercare una nuova via per sentirsi appagati. Cerchiamo l’avventura, posti sconosciuti, luoghi che ci facciano diventare migliori; in quest’ultimo anno lo sport è cambiato drasticamente. I professionisti hanno perso il calore del pubblico, il sapore della vittoria, la spinta del cuore. Noi amatori, invece, abbiamo capito quanto il gesto atletico e lo sforzo siamo strettamente collegati alla libertà. La libertà di vivere una vita piena e felice, la libertà di esplorare dentro noi stessi.

Fonte Scott Sports

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here