Il Giro d’Italia è appena partito e il casco Air Pro di Limar ha preso il volo lungo i percorsi delle 21 tappe della Corsa Rosa. Tutto ciò spingendosi oltre ogni limite, garantendo sempre massime performance in totale sicurezza.

L’Astana Pro Team al Giro d’Italia con caschi Limar Air Pro

Perfetto in ogni prospettiva

Limar Air Pro vanta un processo di produzione altamente innovativo (la tecnologia CarbonCoretech) in cui la fibra di carbonio, nota per la sua elevata resistenza meccanica e per la sua leggerezza, diventa il cuore del casco. Questa delicata fase è stata studiata da Limar per migliorarne le prestazioni in termini di sicurezza, aerodinamica e ventilazione.

In cosa consiste il CarbonCoretech?

Il processo tecnologico di lavorazione CarbonCoretech

Il carbonio come elemento strutturale è un’innovazione tecnologica e, se fino ad oggi è stato utilizzato come finitura, ora diventa l’anima del casco intrecciandosi con il polistirolo espanso.

I tecnici di dell’azienda bergamasca, dopo attenti studi sul prodotto, hanno sfruttato le qualità uniche del carbonio per realizzare – accoppiandolo al polistirolo espanso – un’anima che offre la massima resistenza con il minimo degli spessori. Due ali strutturali si fondono con le costole longitudinali della calotta e creano così una gabbia altamente performante, resistente e leggera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here