Il sito CircleEnv si occupa di sostenibilità applicata al business e ai sistemi produttivi. Ha da poco stilato un breve elenco delle aziende ciclistiche più attente ai temi ambientali. Vediamo insieme quali sono quelle che maggiormente li rispettano.

Cosa rende un’azienda ciclistica più sostenibile?

Ogni azienda è un piccolo universo e le scelte che prende sono dettate da tante variabili che devono considerare altrettanti aspetti, economici, territoriali e, non in ultimo, ambientali. L’attualità di questo tema è indiscutibilmente importante e quando stiamo per acquistare una bici dovremmo tenerlo bene in considerazione. Se il nostro avvicinamento al mondo del ciclismo urbano è dovuto principalmente ad un etica ecologica, ha poco senso comperare una bicicletta che viene prodotta con processi produttivi molto inquinanti. Vediamo secondo CircleEnv quali sono i punti principali che le aziende ciclistiche dovrebbero adottare per diventare più rispettose dell’ambiente.

Ricordiamo poi che esiste un programma chiamato Climate Neutral Now e organizzato dalle Nazioni Unite, che aiuta aziende ed imprese a diventare carbon neutral.

  1. Utilizzare materie prime riciclate e/o provenienti da fonti sostenibili ove possibile. 
  1. Misurare, ridurre e compensare le emissioni per diventare carbon neutral.
  1. Misurare e ridurre i rifiuti da prodotti e processi industriali. 

Le aziende di biciclette più attente all’ambiente

Ecco secondo CircleEnv le quattro aziende più attente a questi tre punti appena evidenziati. Ci sentiamo di dire che ne andrebbe aggiunto un altro legato all’etica del lavoro, un problema che provoca danni prima alle persone e, di conseguenza, anche all’ambiente.

Bjorn Bikes

via bjornbikes.com

Visualizza il loro sito Web

Una delle più attente all’ecologia è sicuramente Bjorn. Ogni loro telaio è prodotto con acciaio inossidabile riciclato al 60% e tutti i tubi sono tagliati con filo diamantato per ridurre al minimo gli sprechi. Le forcelle in lega sono ricoperte con vernici e decalcomanie eco-compatibili, mentre le impugnature sono costruite anch’esse con materiale riciclato. Anche al packaging è dedicata la stessa attenzione.

Specialized

via specialized.com

Visualizza il loro sito Web

Specialized è un protagonista importante nel mondo ciclistico e tutti lo conosciamo. Nel sito spiegano come la sostenibilità e il rispetto ambientale abbiano un peso importante nei loro processi di produzione e catene di forniture. L’azienda è anche estremamente attenta all’etica del lavoro e nel tempo ha creato una rete di collaboratori con cui condivide le stesse idee.

Pashley Cycles

via pashley.co.uk

Visualizza il loro sito Web

L’azienda Pashley ha fatto dell’artigianato locale il proprio segno distintivo. E’ una delle poche aziende, attiva da quasi un secolo, che non ha spostato la produzione all’estero e che continua a lavorare in patria, nel Regno Unito. Pashley è fornita e supportata da quasi un centinaio di altre società, tutte quante britanniche.

Booomers bamboo Bikes

via booomers.com

Visualizza il loro sito Web

I telai per biciclette Booomers sono progettati utilizzando materiali naturali quali bambù, sisal e resina ecologica a base vegetale. Il calore dell’energia solare asciuga il bambù e alimenta i macchinari di produzione. L’etica è in questo caso a tutto tondo perché la costruzione delle bici contribuisce a sostenere alcune popolazioni africane più povere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here