C’è un pizzico di BMW dietro la nascita della prima sella appositamente progettata per le esigenze delle e-bike e dei suoi utenti. Selle Royal ha fatto squadra con Designworks, sussidiaria del Gruppo automobilistico tedesco, per lo sviluppo di eZone, una seduta che migliora sicurezza, comfort e prestazioni nella pedalata assistita.

Per realizzarla, le due società hanno dapprima studiato le caratteristiche non solo delle e-bike ma soprattutto dei suoi utenti. Si è trattato di un passaggio fondamentale in quanto il giovane segmento della pedalata assistita ancora non aveva visto indagini specifiche sulle abitudini dei propri utenti e, di conseguenza, di come queste influiscano sulle performance di bici e componenti.

Le selle normalmente associate alle e-bike sono dunque per lo più generiche, mentre eZone si prefigge di rispondere accuratamente a ciò per cui è chiamata in causa. Già, ma per cosa deve distinguersi?

Il moderno concetto di pendolarismo, di touring, di utilizzo off-road e urbano sono i campi di applicazione, variegati, cui eZone deve servire.

Il punto di fondo rilevato è che le e-bike hanno poco in comune con le bici tradizionali in quanto ad utilizzi e di conseguenza, le selle dovrebbero essere ripensate da zero.

Le accelerazioni con la pedalata assistita sono ben diverse da quelle muscolari, generando una compressione sulla sella di tipo altrettanto differente, come lo sono sterzate e frenate. In generale si tratta di movimenti più dinamici ed accentuati, in quanto effettuati a velocità maggiori.

Gli e-bikers si dicono poi alla ricerca di sensazioni di sicurezza e libertà al tempo stesso: tutti questi dati, uniti alla necessità di limare alcune inadeguatezze strutturali di una sella tradizionale per la guida di un’e-bike (pare che tra i primi inconvenienti vi sia lo scivolamento in caso di frenata brusca, dovuto alla scarsa sagomatura delle selle), ha portato Selle Royal e Designworks a ripensare la seduta per le bici elettriche.

Prima di tutto, sulla base del concetto “comfort atlas”, la sella è stata suddivisa in aree, ognuna preposta a rispondere ad un’esigenza specifica. È stato ridisegnato il profilo 3D, alzando il posteriore per evitare di scivolare all’indietro ed è stato accorciato il “naso” anteriore per facilitare salita e discesa.

Due ali sono state aggiunte per garantire maggiore stabilità in curva, mentre la struttura in gel tridimensionale assorbe picchi di pressione maggiori del 40% rispetto all’usuale.

L’estetica è infine stata coordinata con la BMW Active Hybrid e-Bike, ultima arrivata nella serie di prodotti della gamma BMW Lifestyle, già progettata in collaborazione con Designworks.

Selle Royal intende introdurre eZone sul mercato dall’autunno 2017, prezzo ancora top secret.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here