Tornerà come sempre a Rimini, dall’11 al 13 settembre, la terza edizione della più importante manifestazione italiana dedicata al mondo della bicicletta.

Si alza il sipario

La folla si prepara a varcare la soglia di un accesso dell’area expo

Dall’11 al 13 settembre la città di Rimini tornerà ad essere la capitale italiana della bicicletta. Dopo mesi di incertezze dovuti all’emergenza Coronavirus, la più grande manifestazione italiana dedicata al mondo della bike industry, agli appassionati di ciclismo e cicloturismo è pronta a confermare le date già annunciate da parecchio tempo. L’area expo di oltre 45.000 mq, che abbraccerà ancora una volta il Parco Fellini e il lungomare antistante, ospiterà oltre 300 brand del settore bici, accessori ed abbigliamento dando il benvenuto alle migliaia di persone attese nel corso della “tre giorni”. Ancora una volta la partecipazione sarà gratuita ma, per poter accedere al villaggio espositivo, sarà obbligatorio iscriversi online attraverso la piattaforma cliccando su questo link italianbikefestival.net/registrati. Completata la registrazione basterà presentarsi con il ticket per poter accedere all’evento.

Una formula consolidata

La pista off road/area test all’interno del Parco Fellini, proprio nel cuore della manifestazione

Fulcro della manifestazione, realizzata con la collaborazione del Comune di Rimini, APT Servizi Emilia Romagna e Visit Romagna, sarà ancora una volta l’area test. La rotonda di Parco Fellini si trasformerà in pista off-road all’interno della quale si potranno testare MTB ed E-MTB, mentre negli appositi tracciati segnalati potranno essere provate le Road bike, le Urban Bike e le E-Bike. Sarà dato ancora spazio al Bike Tourism Village. Un’area dedicata al mondo del cicloturismo dove enti, regioni, comuni, bike hotel e tour operator specializzati avranno modo di presentare al consumatore finale la loro proposta dedicata al mondo della vacanza attiva. Nel Bike Tourism Village sarà possibile trovare offerte e possibilità per programmare un soggiorno all’insegna della bici. Questi incontri rappresenteranno anche l’occasione per consolidare il contatto tra l’industria del ciclo ed il comparto turistico. 

Un evento fortemente voluto

Non abbiamo mai smesso di credere alla possibilità di realizzare questa edizione di Italian Bike Festivalhanno dichiarato Francesco Ferrario e Fabrizio Ravasio, organizzatori della manifestazione anche in piena crisi non abbiamo mai smesso di lavorarci. Abbiamo stretto ancor di più i rapporti con le aziende da un lato e con i nostri visitatori dall’altro. L’obiettivo era capire quali sarebbero state le nuove esigenze di entrambi e stiamo lavorando per soddisfarle. Italian Bike Festival è ormai diventato un punto di riferimento per la bike industry e per gli appassionati delle due ruote, siamo certi che sarà un’altra grandiosa edizione”.

Fonte Press Office Roberto D’Amico

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here