Nei vari incontri dello scorso periodo autunnale abbiamo avuto modo di incontrare e conoscere anche i ragazzi di Ingrid ed i loro prodotti.

ingrid

Ingrid: in origine fu il pignone

Ad oggi in attività da 3 anni in quel di Pesaro, hanno iniziato il loro progetto costruendo un pacco pignoni compatibile con corpetto XD 10-46, dei quali gli ultimi 3 pignoni (i più grandi) in alluminio mentre i restanti in acciaio.

Il tutto lavorato al CNC, che garantisce una resa in termini di km molto elevata ed un peso di 294 gr.

CRS-L2 e CRS-G: vennero poi le guarniture

I ragazzi di Ingrid si sono spostati poi nel creare anche guarniture, ricavate dal pieno e poi lavorate anche internamente, come per il modello CRS-L2: anche in questo caso l’obiettivo era ottenere la massima rigidità ed il minimo peso (438 gr) per la versione senza corona, la quale si può sostituire rimuovendo la sola pedivella destra, che è anche auto-estraente; così facendo eviterete il tipico e fastidioso scricchiolio che si crea quando si smonta e rimonta la guarnitura nei movimenti press-fit.

Nel caso del modello CRS-G abbiamo invece la pedivella lavorata nel retro, sempre al CNC, così da alleggerirla e portare il suo peso a 620 gr.

Interessante, molto interessante, il fatto che siano vendute separatamente le varie parti: ad esempio, potremo sostituire al sola parte in alluminio o la sola parte in acciaio del pacco pignoni.

Al momento è disponibile anche un pacco pignoni da 12 velocità 10-48, sempre compatibile con corpetto XD ed un peso di 318 gr; per quanto riguarda le corone anteriori sono disponibili nelle misure 32, 34, 36, 38, 40, 42 ed offset 3 mmper un peso che va da 75 a 101 gr.

Nel futuro di Ingrid, una trasmissione

Quei geniacci di Ingrid ci hanno anche rivelato che stanno lavorando ad un nuovo progetto, legato ad una trasmissione che vedrà la luce, e sarà quindi disponibile al pubblico, nel corso dell’anno prossimo.

Non ci resta dunque che rimanere sintonizzati sui loro canali social in trepidante attesa…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here