Per aiutare l’ambiente, il turismo e le comunità ad affrontare in modo consapevole le mutate condizioni climatiche è nato in Tirolo il progetto CLAR.

Il progetto CLAR

Si tratta di un programma di strategie di sviluppo sostenibile, di protezione del clima e di adattamento al cambiamento climatico. Tra le quattro regioni tirolesi aderenti, la “Clean Alpine Region Kaunergrat” si sta distinguendo per iniziative di sensibilizzazione ed educazione al clima e agli ecosistemi di alta montagna. Ad esempio la Guida Climatica Kaunertal, che consiglia escursioni da fare ad ogni condizione meteorologica.

Quali sono gli effetti del cambiamneto climatico sul turismo?

Ne sanno qualcosa le regioni alpine che devono affrontare temperature medie più elevate, un periodo di vegetazione più lungo e variazioni stagionali delle precipitazioni. Rispettare l’ambiente e le sue condizioni climatiche per assicurare futuro al turismo alpino è la mission del CLAR “Clean Alpine Region”. Un progetto a sostegno delle regioni turistiche tirolesi che vogliono attuare misure ecologiche, un impatto positivo e diretto in termini economici sul turismo. Nuove offerte di mobilità elettrica, modelli di sviluppo a basse emissioni di carbonio e l’applicazione di tecnologie alpine innovative e pulite. Queste sono alcune delle “iniezioni di sostenibilità” in grado di assicurare la conservazione dell’ambiente intatto su cui si basano le offerte turistiche del Tirolo.

La valle Kaunertal

In questa valle vi sono delle strade panoramiche come la “Kaunertaler Gletscherstrasse” che porta al Ghiacciaio Weissseeferner a 2.750 mt. di altitudine. D’estate, godendo di una vista meravilgiosa, è particolarmente amata da ciclisti e motociclisti mentre nelle altre stagioni il ghiacciaio Kaunertal è meta predileta dagli sciatori. Assolutamente da visitare il Parco Naturale Kaunergrat, per scoprire la natura locale in compagnia di guide alpine, biologi e contadini del posto. Per i cicilisti questa splendida valle offre itinerari ciclabili a lunga percorrenza, come la via ciclabile della valle dell’Inn e l’antica strada romana Via Claudia Augusta, di interesse anche storico grazie a numerose testimonianze dell’epoca.

Fonte ufficio stampa PR Partner

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here