Ci sono prodotti che sembrano essere nell’aria, sembrano il frutto di una recondita idea collettiva, di un bisogno inespresso a volte difficile da descrivere in senso pratico, ma di cui si avverte la sua mancanza.

Quando di colpo questo vuoto viene colmato siamo accolti da una particolare sensazione , da un sentimento di partecipazione ed unione che ci fa sentire più vicini di quanto normalmente crediamo. Moke deve sentirsi orgogliosa di avere creato un mezzo di trasporto che concilia le istanze di una moltitudine di persone in attesa di risposte dal mercato produttivo in merito ad un’evoluzione eco-friendly della moto e della bici, possibilmente in un’unica soluzione.

I limiti della bicicletta servono a superare quelli della moto e viceversa: quella della start up spagnola è un’innovazione che non tarderà a riversarsi nelle nostre strade sature di smog e, tuttavia, ancora inadatte all’agilità delle bici.

La formula di Moke è più semplice di quanto si pensi. Una linea essenziale, d’impatto forse fin troppo con le sue linee dure e spesse, ma che nel complesso trova comunque lo spazio per essere armoniosa e molto riconoscibile. Il mezzo monta ruote (lisce o da sterrato) da 20” e 10,8 cm di spessore, pesa 26 kg distribuiti su di un’altezza di 1 m e una lunghezza di 160 cm. La pedalata è ovviamente assistita da un motore a scelta tra 250W, 500W e ben 1000W alimentato a sua volta da una batteria al litio 12 Ah Samsung. Un’autonomia quindi di 40 km per una velocità massima di 40 km/h con 4 ore di ricarica, il tutto raddoppiabile aggiungendovi un pacco batteria extra.

Se non vi sembra abbastanza eccovi le caratteristiche più inusuali di questo piccolo capolavoro. Innanzitutto il sedile, il quale può ospitare 180 kg, ossia due persone in totale comodità vista anche la sua lunghezza d’ispirazione motociclistica, ma che possono essere utili per portare la spesa, per montare un seggiolino, per trasportare carichi ingombranti attraverso l’accessorio cargo, tutte operazioni che con una bici normale non sarebbe possibile compiere. Sul davanti invece un display lcd vi tiene aggiornati sullo status tecnico e, appena sotto, un fanale vintage che sembra uscito dagli anni ’70 non vi farà passare inosservati neanche di notte. Alzando il sedile la batteria può essere facilmente estratta e portata via, quasi come se fosse conservata in un sottosella. Una serie di accattivanti accessori e possibilità di configurazione completano il pacchetto del tutto personalizzabile della vostra Moke.

Rispetto all’apertura della campagna su Indiegogo il prezzo per averla è leggermente aumentato, passando da 1799$ a 1990$, davvero poco visto che questo mezzo, che faticosamente si riesce a chiamare bici, è davvero unico per prestazioni e versatilità. Pedalando in città, quella sensazione di debolezza che spesso si accompagna nel guidare una bici viene completamente scardinata dalla robustezza di Moke, dalla sua capacità di sembrare sempre al posto giusto, dalla sua adesione al tessuto sociale, urbano e culturale per cui è pensata e per cui è destinata.

Maggiori informazioni presenti sulla campagna Indiegogo.

3 COMMENTI

    • Buongiorno Carla, non esiste una versione da donna ma ci sono diversi modelli disponibili realizzati da questa azienda. Può controllare sul loro sito quella che ritiene più adatta a lei. In ogni caso Moke è attualmente in offerta a 2440€.
      https://urbandrivestyle.it/

      Un saluto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here