Il momento in cui si poggia una bicicletta è sempre un passaggio delicato. Oltre a dover trovare la posizione giusta c’è sempre il rischio di rovinare alcune delle sue parti quando entra in contatto con il sostegno scelto. Se poi si tratta di muri di casa si aggiunge anche il pericolo di sporcare la parete con un bel segno nero lasciato dal manubrio. Beh, tutto questo si può evitare.

Muri e bici, nemici amici

Se siete tra quelli che si portano in casa la bicicletta quante volte avete sporcato un muro appoggiandovi la manopola? Accade piuttosto frequentemente, anche perché se si ha fretta e non si ha voglia di tirare giù il cavalletto: la bici difficilmente riesce a stare in equilibrio soltanto con un solo piccolo punto di appoggio.

E’ un tema che abbiamo già affrontato e la soluzione più promettente sembra essere quella adottata da biciclette come Carmela che permettono al manubrio di girarsi di 90° allineandosi al telaio. Un’altra possibilità per ottenere lo stesso risultato è QuickStop, un dispositivo da montare sotto la serie sterzo che renderà ruotabile il vostro manubrio. Ma che fare se abbiamo bisogno di una soluzione ancora più rapida (ed economica)?

Gripster, dall’Inghilterra un nuovo tipo di protezione

Gripster è un piccolo oggetto che protegge i muri dai vostri autosabotaggi casalinghi. Si posiziona molto facilmente sulle manopole del manubrio, non importa se piegato o dritto: una volta messo potete tranquillamente appoggiare la bicicletta dove preferite; non la ritroverete per terra e non sporcherete le pareti. Gripster non fa altro che aumentare la superficie di appoggio del vostro manubrio e, grazie alla calamita al suo interno, quest’effetto è ulteriormente amplificato se lo posizionate a contatto con qualcosa di metallico (come la portiera di un’automobile).

Ma Gripster non è soltanto una protezione per il muro, lo è anche viceversa per il telaio. Personalmente ho più volte rigato il tubo orizzontale della mia bicicletta quando la incatenavo ad un palo, soprattutto se ero di fretta: posizionando Gripster tra le due parti possiamo evitare in una sola mossa che questo accada.

L’azienda inglese che lo ha prodotto è passata prima da una fase di prototipatizione tramite stampa 3d, poi da una campagna crowdfunding su Kickstarter e infine dalla messa sul mercato.

Compatibile con praticamente tutti i tipi di bicicletta, viene proposto in diversi colori, il che può venir bene se vogliamo mimetizzarlo con le tonalità del nostro mezzo (magari per dare un po’ meno nell’occhio).

1

Un ottimo prezzo per un ottima idea

Il prezzo è davvero abbordabile, solo 10,50 € (8,99£) per un piccolo accessorio che può rivelarsi davvero utile in molte occasioni. Potrebbe anche rivelarsi un’ottima idea regalo, indicata per tutti quelli che si trovano nella difficile situazione di dover trovare qualcosa di economico senza voler cadere nel ridicolo. Acquistabile direttamente su sito di Bycyclogical è disponibile, come dicevamo, in una vasta gamma di colori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here