Domenica 22 aprile si è chiusa con un trionfo di applausi la 20° edizione della Gran Fondo Liotto – Città di Vicenza. Un intero territorio ha risposto con grande entusiasmo e partecipazione al ricco programma che Luigina, Doretta e Pierangelo Liotto hanno messo in campo per accontentare tutti – i ciclisti e le loro famiglie – presenti all’evento.

Luigina, Pierangelo e Doretta Liotto – Photo Credit Giovanni Maria Pizzato

Sabato 21 aprile

Il sabato è stato all’insegna dei bambini cui la famiglia Liotto ha offerto tanti appuntamenti. Cominciando dalla novità “meccanico per un giorno”, dove i piccoli biker hanno appreso le tecniche di manutenzione delle loro biciclette, abbinando la teoria alla pratica con il circuito Gimkana, strada e MTB. Nel frattempo gli amici dell’associazione Dottor Clown Vicenza Onlus hanno intrattenuto i presenti con animazione, trucca-bimbi, laboratori e giochi per rendere il pomeriggio più leggero e gradevole.

Il sabato ha visto anche l’apertura del villaggio expo con i archi di settore e le novità di Cicli Liotto. Accanto ai gioielli di ultima generazione sono state presentate diverse bici storiche, alcune forgiate nei gloriosi anni ’60, che parlano di una passione tramandata di padre in figlio che continua ad ardere con grande vitalità.

Domenica 22 aprile

Nel suggestivo palcoscenico offerto dalla città di Vicenza il Viale Roma è stata la meta di ritrovo, partenza e arrivo della Granfondo Liotto, un evento sportivo carico di passione all’insegna del lato più bello del ciclismo.

Schierati nella prima griglia d’onore ospiti illustri come Davide Rebellin e Alessandro Ballan, campione del mondo su strada a Varese nel 2008, un vero signore in sella e giù dalla bici; Emiliano Borgna, presidente nazionale ACSI. Inoltre, col dorsale numero uno bel saldo sulla schiena l’avvocato Claudio Pasqualin, presidente del comitato promotore per la candidatura di Vicenza ai mondiali di ciclismo del 2020.

Davide Rebellin (a sinistra) e Alesandro Ballan (a destra) – Photo Credit Giovanni Maria Pizzato

Dopo il saluto ufficiale delle autorità presenti alle 8,30 è stato dato il via ufficiale alla kermesse sportiva. Un fiume di ciclisti ha invaso le vie di Vicenza in direzione Borgo Berga fino a giungere alla Riviera Berica, iniziando così la 20°edizione della Granfondo Liotto.

La partenza – Photo Credit Giovanni Maria Pizzato

Due i percorsi perfettamente presidiati dalle forze dell’ordine e da numerosi volontari, segnalati in ogni grado di difficoltà altimetrica e lunghezza: uno medio da 95 km e uno lungo da 130 km (le classifiche ufficiali si possono trovare sul sito www.winningtime.it).

La segnaletica stradale era ovunque, precisa e completa – Photo Credit Giovanni Maria Pizzato

Mentre, quindici minuti dopo il via ufficiale della gara, è partito anche lo schieramento dei buongustai per la Ciclopedalata a scopi benefici. Un magnifico viaggio in sella lungo la Strada dei Vini dei Colli Berici, con sosta presso la Cantina Vitivinicola Costalunga a Castegnero.

Bilanci e previsioni…

Grande è la soddisfazione degli organizzatori, ricompensati da un lungo anno di sacrifici e di grandissimo lavoro. Proprio per questo motivo Luigina , Doretta e Pierangelo stanno già pensando all’edizione 2019 della Granfondo Liotto; cominciare fin d’ora per creare e rendere unico un evento sempre più spettacolare e sempre più bello.

Ci vediamo il prossimo anno… – Photo Credit Giovanni Maria Pizzato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here