Un ingegnere giapponese ha individuato un sistema di segnalazione acustica per biciclette che si basa sulle campane tibetane, caratterizzate da un suono piacevole che avvisa senza diventare fastidioso.

Sostenibilità.. anche acustica

Nella settimana del Fridays for Future non può non essere ricordata l’ormai assoluta necessità di passare a forme di trasporto maggiormente green di cui, ovviamente, la bicicletta è protagonista principale. Ponendosi nell’ ottica di pensare ad accessori ciclistici il più possibile adeguati – che sarebbe opportuno vengano progettati in termini di  maggior confort e sostenibilità possibile – uno dei principali è rappresentato dal campanello. Si, perché l’inquinamento acustico è un tema poco sentito (scusate il gioco di parole) ma molto importante. A tal proposito, in Giappone hanno avuto l’idea di usare come campanello una tipologia certamente inusuale in quanto originariamente pensata per un uso del tutto diverso: ci si riferisce alle campane “Orin” usate negli altari buddisti e suonate durante le preghiere per scacciare i pensieri malvagi, caratterizzate da un timbro sonoro particolarmente confortante.

Un avviso, non un fastidio

Katsuaki Shirai è l’ingegnere giapponese che ha sviluppato l’idea. Dopo diversi tentativi  è arrivato alla realizzazione di un campanello per biciclette con un design basato sulle campane tibetane, lo Shirai Bell che suonasse attraverso l’uso di un martelletto di ebano. L’idea  fondante era quella di realizzare un segnalatore acustico il cui suono particolarmente piacevole venga amplificato dall’intero telaio della bicicletta. Ovviamente non è stato semplice, in quanto le frequenze emesse da un oggetto derivano in gran parte dal design con in quale questo è costruito. Riprodurre in piccolo un certo tipo di sonorità richiede molta conoscenza dei materiali e di fisica acustica. Ma come si può notare dal video il risultato centra in pieno l’obiettivo.

Prezzo caro ma direzione giusta

Quest’oggetto, per quanto possa sembrare solamente un vezzo, è in grado di rendere maggiormente comodo l’utilizzo della bici, non solo per chi la guida, ma anche per chi si trova nelle sue vicinanze senza saperlo.  Un suono piacevole infatti può sicuramente aiutare ad abbattere in maniera significativa lo stress da traffico al quale più o meno tutti siamo esposti.

Il campanello progettato dall’ingegner Shirai viene prodotto su ordinazione e per il momento ne sono disponibili due tipi, uno da 30.000 yen (254 €) e un altro da 50.000 yen (423€), a cui si applicano i costi aggiuntivi di spedizione per la lavorazione dei metalli e la verniciatura. Sicuramente ancora troppo costoso e prezioso per essere montato su di una bici urbana, ma sicuramente si tratta di un prodotto che individua la strada corretta  da perseguire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here