Le FAQ del Governo relative alle ultime disposizioni del Decreto Natale chiariscono che è possibile uscire dal comune per svolgere attività sportiva.

In bici per combattere il virus

Si pedala anche a Santo Stefano – Test Lee Cougan Rampage 428 X01 – PH Credit Isa Colella

Ce ne siamo accorti già il giorno di Santo Stefano quando, dopo le prime timide pedalate, abbiamo cominciato ad incrociare un’inaspettata schiera di ciclisti. Chi su strada e chi come noi in MTB (stiamo lavorando ad un articolo di cui vi parleremo più avanti), il popolo delle due ruote a pedali è tornato a respirare aria di libertà. Abbiamo con piacere notato che, nel rispetto delle regole, tutti svolgevano attività sportiva individuale; qualcuno in coppia, al massimo in tre o quattro ma distanziati e a misura di sicurezza interpersonale minimo di due metri.

Le FAQ del Governo

Ed è proprio dai chiarimenti emersi dalle ultime disposizioni del “Decreto Natale” che è possibile uscire dal comune per svolgere attività sportiva. Una specifica eccezione convalidata per la corsa a piedi e per il ciclismo che ammorbidisce le restrizioni del DPCM del 18 dicembre. Quest’ultima variazione permette di derogare dal limite comunale all’attività sportiva; cosa che era stata invece confermata sia per la Zona Rossa che per la Zona Arancione e che si riferiva ai precedenti DPCM del 6 Novembre e del 3 Dicembre. E’ così stata apportata una modifica molto utile e gradita per podisti e ciclisti che risiedono nei piccoli paesi di provincia. Essa consente dunque di uscire di casa e allenarsi senza limiti comunali, salvo di restare sempre nei confini della regione senza sconfinare. Condizione fondamentale in questo caso è che si faccia ritorno al Comune di partenza e di residenza come destinazione finale, quindi che non si resti oltre i limiti geografici imposti dalla legge.

Ricordiamoci che…

PH Credit La Passione

Dalle 5 alle 22 di ogni giorno si potrà praticare attività sportiva all’aperto (bici e corsa a livello agonistico o di allenamento) da non confondere con l’attività motoria (camminata o passeggiata), consentita solo all’interno del proprio Comune di residenza o nei pressi della propria abitazione. Vige sempre l’obbligo di autocertificarsi con documenti d’identità validi (o copia di essi), di proteggersi con mascherina o un “Buff” il naso e la bocca nel caso ci si debba fermare per un controllo da parte delle forse dell’ordine. Ovviamente è sempre consentito in ogni momento andare in bici al lavoro o a fare la spesa anche al di fuori del proprio Comune di residenza. Resta obbigatorio l’uso della mascherina durante l’attività motoria (la famosa passeggiata), mentre non lo è durante l’attività sportiva (allenamento specifico) ma comunque da portare sempre con se per qualsiasi evenienza o necessità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here