A causa della pandemia mondiale del Coronavirus e delle restrizioni che ne conseguono, Messe Friedrichshafen ha deciso di posticipare Eurobike 2020

Stato di emergenza, scatta il piano B

La pandemia COVID-19, malgrado oggi si comincino a vedere dei segnali di miglioramento e guarigioni, continua a tenere tutti in una morsa. In Germania – come in molte altre nazioni colpite duramente dall’emergenza Coronavirus – si sono dovute rivedere molte cose. In questo specifico caso specifico, purtroppo, è stata spostata la data della più importante fiera al mondo del settore ciclo. Dato il divieto di svolgere eventi di una certa importanza fino alla fine di agosto 2020 (Eurobike avrebbe dovuto iniziare due giorni dopo) e la complessità delle procedure che riguardano la manifestazione fieristica, è praticamnete impossibile riuscire a mettere in pista la macchina organizzativa di Eurobike 2020.

Si cambia data e format

Per i suddetti motivi Messe Friedrichshafen ha deciso di non confermare Eurobike 2020 – nella data prevista dal 2 al 5 settembre – nel suo solito format tradizionale. Sarà invece organizzata una “special edition” due mesi e mezzo dopo, esattamente dal 24 al 26 novembre. L’evento sarà un puro concetto B2B e la piattaforma, ideale come fiera di puro lavoro, si terrà solo con esperti e professionisti di settore.

Klaus Wellmann, CEO Messe Friedrichshafen, ha detto:

“Stiamo offrendo la prima e unica opportunità per l’industria della bici di incontrarci nel 2020, anno molto problematico ed impegnativo. Questo servirà per mantenere i contatti del commercio al dettaglio e contribuire a dare nuovo slancio a tutto il settore”.

Fonte kommunikation Messe Friedrichshafen

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here