0832  EUROBIKE  2015Si è conclusa sabato la 24^ edizione di Eurobike ed è tempo di bilanci per quella che resta, al momento, la più imporatante fiera di settore d’Europa: 45.870 operatori (in crescita rispetto al 2014: 46.300), provenienti da 103 Paesi. Calano leggermente i visitatori nella giornata aperta al pubblico, passando dagli oltre 21.000 nel 2014 ai circa 20.730. Sono stati 1.766 i giornalisti presenti, in rappresentanza di 39 nazioni.

L’affluenza è stata altissima quest’anno. I nostri clienti hanno potuto concludere ottimi affari e svolgere colloqui ad alto livello. Il tutto si è svolto in una cornice unica al mondo, come quella offerta dal Lago di Costanza, e con la fortuna del bel tempo durante tutta la settimana“ si è affretato a dichiarare, appena chiusi i battenti, il direttore della fiera, Klaus Wellmann. “Per l’edizione 2016 puntiamo su un nuovo programma: da un lato ci sarà la possibilità permanente di effettuare prove sui prodotti, dall’altro lato sarà introdotta una seconda giornata di apertura dedicata al grande pubblico. Allo stesso tempo ci sarà un cambiamento riguardante il periodo di svolgimento.”

Con oltre 300 anteprime mondiali, la fiera ha mostrato la forza innovatrice dell’intero settore della bicicletta che sembra volgere in positivo i segnali provenienti dal mercato. Secondo un sondaggio condotto tra gli operatori, il 70 per cento dei visitatori valuta in crescita la situazione congiunturale relativa al mercato della bicicletta, mentre il 20 per cento osserva un andamento invariato. Una visita ai padiglioni ha messo in evidenza che la bicicletta elettrica è e resta un forte motore di crescita. In futuro, questo prodotto sarà reso accessibile per gruppi target completamente nuovi. Anche il tema del collegamento in rete e le applicazioni multimediali stanno assumono sempre più importanza.

La 25^ edizione di Eurobike si presenterà l’anno prossimo con dei cambiamenti di programma: le possibilità di prova del Demo Day, che finora si svolgeva un giorno prima dell’avvio della fiera, diventeranno parte integrante dell’Eurobike. Ciò porterà a un ulteriore rafforzamento del ‘test-service’ per gli operatori del settore e in futuro anche per gli appassionati..

Un’altra novità per il 2016 sarà l’introduzione di una seconda giornata di apertura, dedicata al grande pubblico, nella giornata di domenica, che offrirà a un pubblico ancora più vasto la possibilità di appassionarsi per il mondo della bicicletta. Da ciò risulta un nuovo periodo di svolgimento per la 25^ edizione di Eurobike, che avrà luogo da mercoledì 31 agosto a domenica 4 settembre 2016. Le giornate da mercoledì a venerdì saranno riservate agli operatori del settore e il fine settimana sarà dedicato espressamente al pubblico di consumatori finali.

Abbiamo introdotto queste modifiche di programma per stimolare la passione per la mobilità su due ruote a livello globale. Siamo molto lieti che numerosi e forti partner apprezzino questo cambiamento e lo considerino un passo nella giusta direzione. Siamo altrettanto coscienti che tale cambiamento porterà con sé nuove sfide che dovremo affrontare” hanno dichiarato il direttore della fiera Klaus Wellmann e il direttore di settore Stefan Reisinger.

Di seguito una carrellata di commenti ed impressioni registrate alla fine della fiera da parte degli espositori.

Bernhard Lange, Managing Partner, Paul Lange & Co. OHG:Vediamo con occhio favorevole i cambiamenti previsti per la prossima stagione, sia l’introduzione del giorno di test all’interno della Fiera, sia l’aggiunta di un nuova giorno dedicato al pubblico. Passaggi che renderanno l’appuntamento ancora più importante e fondamentale nel panorama fieristico di settore.”

Thomas Raith, Amministratore, Derby Cycle Holding GmbH: “Noi della Derby Cycle siamo favorevoli a questo sviluppo programmatico dell’Eurobike, che rappresenta sia un rafforzamento dell’aspetto business to consumer, sia un ampliamento delle possibilità di effettuare prove e di fare nuove esperienze per tutta la durata della fiera.“

Reto Aeschbacher, Brand & Marketing Division Manager, Scott Sports SA: “Negli ultimi anni l’Eurobike si è trasformata da semplice fiera mercato a piattaforma globale dell’industria del settore. Ciò ha portato anche a un cambiamento delle esigenze e, accanto alla presentazione dei prodotti, ha assunto un’enorme importanza la rappresentazione del marchio e delle condizioni di posizionamento del marchio. Allo stesso tempo è aumentato il desiderio di offrire ai rivenditori e ai consumatori un rafforzamento dell‘esperienza di prodotto, con un ampliamento delle possibilità di effettuare dei test. Ne consegue giustamente la volontà di rivolgersi in modo più deciso ai consumatori, offrendo loro, oltre all’introduzione di un secondo giorno di fiera, anche la possibilità di testare i prodotti direttamente in fiera.”

Claus Wachsmann, Marketing Project Manager, Cube Bikes: “L’entusiasmo per il mondo della bicicletta è in aumento a livello mondiale. Noi della Cube agiamo di conseguenza e saremo lieti di dare il nostro contributo anche per l’edizione 2016 di Eurobike.”

Wolfgang Renner, Amministratore, Merida & Centurion GmbH: “Quello che succede qui è semplicemente fantastico. Portiamo a casa un bilancio positivo. Distributori da tutto il mondo hanno visitato il nostro stand. L’interesse per i nostri prodotti è stato eccellente. Inoltre, il fatto che il Demo Day si sia svolto ancora una volta un giorno prima della fiera qui in fiera, rappresenta per noi un grosso vantaggio dal punto di vista logistico.”

Gaetan Vetois, Direttore Marketing, Sram Europa: “Per noi è molto importante presentarci all‘Eurobike. È l’occasione per incontrare i nostri distributori e clienti e per mostrare i nostri nuovi prodotti. Possiamo affermarlo soprattutto per quest’anno, dove abbiamo presentato un prodotto nuovissimo. Il nostro stand è stato frequentatissimo e abbiamo percepito tanto entusiasmo. La fiera è un appuntamento al quale non vogliamo proprio rinunciare.

Siegfried Neuberger, Amministratore dell’Associazione dell’industria due ruote (ZIV): “Dal punto di vista della ZIV, l‘Eurobike 2015 è stata ancora una volta un successo e rimane l’appuntamento più importante nella nostra agenda. L’entusiasmo per la bicicletta è chiaramente percepibile ed è in continuo aumento. Durante i colloqui con i membri della nostra associazione abbiamo riscosso esclusivamente feedback positivo. In qualità di partner della fiera di riferimento del settore a livello mondiale, abbiamo potuto sfruttare questa piattaforma per condurre colloqui politici ad alto livello a favore della bicicletta con i nostri partner a Berlino, Stoccarda e Bruxelles. Non vediamo l’ora di partecipare all’edizione Eurobike 2016.”

Bernhard Lange, Socio Amministratore Paul Lange & Co. OHG: “Anche in questa 24esima edizione, l‘Eurobike ha dimostrato chiaramente perché è considerata la principale fiera del settore della bicicletta a livello mondiale. In nessun altro luogo si può assistere a una tale molteplicità, forza innovatrice e qualità tecnologica da ogni punto di vista come qui a Friedrichshafen. Per noi, l’Eurobike rappresenta sempre anche una sorta di barometro della situazione – e bisogna dire che l’entusiasmo all’interno del settore è eccellente. È evidente che l‘andare in bicicletta è un’attività sempre più amata e che sta assumendo sempre più importanza anche dal punto di vista della mobilità e come fenomeno socio-culturale. Siamo molto fiduciosi per quanto riguarda l’anno prossimo, che sarà anche l’anniversario “d’argento” dell’Eurobike 2016.”

Frank Sirringhaus, Amministratore Sigma Sport: “In linea di massima, la fiera è stata eccellente e il numero di visitatori buono; come sempre abbiamo ospitato clienti da tutto il mondo che hanno sfruttato la possibilità di condurre colloqui personali e per farsi un’idea delle novità. Per noi, l’Eurobike rappresenta una fonte di ispirazione per i nostri progetti futuri. Qui si viene a sapere quello che sta succedendo nel campo della bicicletta e degli accessori. Dove, se non qui, si può avere una panoramica così completa di prodotti?”

Ralph Kessler, Direttore Marketing Simplon Fahrrad GmbH: “Atmosfera eccellente. Eurobike è per noi la fiera internazionale più importante. Abbiamo appena concluso un rebranding con Simplon e siamo molto felici di essere stati qui. È stata decisamente una fiera di successo.”

Jens Haug, Marketing Director Europe Cycling Sports Group Europe B.V.: Siamo molto soddisfatti dello svolgimento di Eurobike. Il nostro obiettivo, la presentazione dei marchi, gli incontri con i commercianti e con i rappresentanti del settore, è stato raggiunto. La fiera è un’ottima opportunità per creare reti ai più diversi livelli. Le nostre aspettative sono state del tutto soddisfatte. Per quanto riguarda il settore, si può affermare che si respira un’atmosfera positiva e di ottimismo. Dopo un anno positivo come il 2014, l‘anno 2015 è cominciato con qualche ostacolo, dovuto soprattutto a un generale aumento dei prezzi, ma nella seconda metà abbiamo recuperato tanto e prevediamo di chiudere anche quest’anno con un risultato positivo.”

Oliver Hensche, Amministratore Giant Germania: “Abbiamo avuto una grandissima affluenza al nostro stand. I colloqui sono stati eccellenti e l’atmosfera in fiera è stata molto positiva. I commercianti che ci hanno visitati hanno alle spalle una stagione positiva. Per la prossima stagione potremo accontentare tutte le richieste di tendenza. Soprattutto il nostro marchio Liv del settore Women Cycling è stato richiestissimo.”

Frank Peiffer, Managing Director Shimano Europe BV: “Anche in questa 24esima edizione, Eurobike ha dimostrato di essere una delle fiere internazionali della bicicletta migliori e più grandi. Le tendenze che vengono presentate qui indicano che il mercato europeo si svilupperà l’anno prossimo in modo sano e innovativo. Sono numerose le novità per i commercianti e gli appassionati di biciclette. L’anno prossimo saremo felici di poter festeggiare insieme il 25° anniversario Eurobike.”

Ralf Puslat, Amministratore Puky GmbH & Co. KG: Ancora una volta abbiamo assistito a un fantastico spettacolo internazionale pieno di affascinanti eventi e prodotti emozionanti. La quantità, ma soprattutto la qualità dei colloqui è stata addirittura superiore all’anno passato – dove andremo a finire?”

Tamara Winograd, Direktor Marketing Bosch eBike systems: Per Bosch eBikes la fiera Eurobike è una fiera molto importante. Qui possiamo incontrare tutti i nostri clienti più importanti, i commercianti e i costruttori. E poi non bisogna dimenticare che sabato arrivano anche i consumatori.”

Christof Höfer, ingegnere del settore ricerca e sviluppo presso Pinion GmbH: “Eurobike rappresenta per noi l’evento più importante dell‘anno. Siamo contenti di poter ricevere al nostro stand numerosi visitatori curiosi e di poter stabilire nuovi e ottimi contatti, anche con i costruttori. Per noi è sempre interessante vedere come anno dopo anno aumenti il numero di biciclette Pinion esposte nei padiglioni.”

Heiko Müller, Amministratore, Riese & Müller GmbH:Anche se iniziamo già all’inizio di agosto ad annunciare ai rivenditori specializzati le nostre novità, in occasione dell’Eurobike cominciamo con la presentazione in direzione cliente finale e perció la fiera rappresenta un appuntamento fondamentale. L‘Eurobike si è svolta per noi in modo molto positivo e siamo molto soddisfatti degli affari che abbiamo potuto concludere finora.”

Doris Klytta, Manager PR Schwalbe Ralf Bohle GmbH: “Come sempre il nostro stand è stato ben visitato. Quest’anno abbiamo presentato numerosissime novità, tra le quali, a parte i soliti aggiornamenti di pneumatici, le innovazioni come l‘EvoTube o il nostro sistema di riciclaggio delle camere d’aria, e naturalmente, anche se nessuno ne vuole più sentir parlare, le misure 27,5 plus e gravel. Siamo dunque molto soddisfatti. Il pubblico è spiccatamente internazionale e la mia impressione è che le numerose innovazioni e i trend infondano un forte slancio al settore. Partiamo dunque con una sensazione positiva per la stagione futura.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here