Buzzbike è una piattaforma ciclistica poco conosciuta qui da noi in Italia ma molto famosa nella sua metropoli d’origine, Londra. Ma di cosa si tratta di preciso? E perché ha attirato quasi due milioni di euro di investimenti?

Tra lo sharing e l’acquisto

La formula di Buzzbike consiste in un abbonamento a medio-lungo termine per un pacchetto comprensivo di:

  • Bicicletta single speed o a tre marce
  • Assicurazione furto
  • Manutenzione
  • Free floating (parcheggio libero)

a cui si aggiungono anche premi e sconti proporzionali all’uso del servizio. Il sistema è molto semplice e funziona così: una volta iscritti a Buzzbike si riceverà a casa la bici che si andrà ad utilizzare, una bici per la quale avete fornito peso e altezza (perciò praticamente su misura); con l’app dedicata si potrà tenere conto dei progressi e monitorare l’attività non appena la bici viene consegnata; il noleggio costa circa 1€ al giorno, si paga con cadenza mensile e si può interrompere quando si vuole con un preavviso di 30 giorni. Che dire, i punti critici ci sono (come la difficoltà di gestire la bici per chi vive in appartamento o la mancanza di modelli con l’assistenza elettrica), tuttavia rimane un’idea davvero vincente che meriterebbe di essere esportata anche in altre città con i dovuti ritocchi per adeguarla ai contesti specifici di ogni centro urbano.

via gazzetta.it

Adidas e Mini Cooper tra gli investitori

Non deve stupire che molto interesse graviti intorno a questa piattaforma, un interesse che si è concretizzato con il finanziamento di quasi due milioni di euro da parte di diversi investitori tra cui Adidas e Cooper, la società dietro alla famosa automobile Mini. Tom Hares, CEO e co-fondatore di Buzzbike, parlando dell’ultimo round di investimenti ha affermato che nelle ultime settimane si era riscontrato un livello record di interesse per il servizio e che questo finanziamento fornirà i mezzi per investire in tecnologia, in ricerca e sviluppo, per creare posti di lavoro e adattarsi meglio al boom di richieste che stanno arrivando. 

via startups.co.uk

Buzzbike, un business esploso dopo il Covid-19

Buzzbike è stata fondata nel 2016 da Tom Hares, ex dirigente pubblicitario di Apple e Andy Nunn, ex consulente strategico di KPMG con l’ambizione di rendere più semplice possibile per i londinesi muoversi in città in sella a una bicicletta. La società ha recentemente registrato un aumento del 440% delle vendite da febbraio a maggio, con un picco dopo che il governo britannico ha annunciato un pacchetto da £ 2 miliardi (2,2 miliardi di €) per il ciclismo per alleviare le pressioni sui trasporti pubblici all’inizio di maggio.

via londonroadsafetycouncil.org.uk

Dopo Beerens ed Exor Seeds di John Elkann ecco altri investimenti in arrivo per le bici, da settori sempre un po’ inusuali come Mini Cooper, tecnicamente un competitor automobilistico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here