Brinke presenta ufficialmente l’iniziativa “Distanziati ma liberi di pedalare”, volta ad attivare misure di sostegno per la ripresa dedicate sia ai biker sia ai negozianti.

E’ iniziata la Fase 2 e Brinke vuole dare un contributo concreto alla ripartenzaBrinke

Questo sarà possibile attivando misure volte sia a favorire gli appassionati di E-Bike – che dopo lunghe settimane di lock down possono tornare a vivere le proprie passioni – sia coloro che fino ad oggi non avevano pensato alla bici elettrica come mezzo di mobilità alternativa. Ma l’attenzione di Brinke è rivolta anche ai propri rivenditori; più in generale a tutti i negozi di E-Bike, alle officine meccaniche che desiderano poter tornare o diventare protagonisti attivi della ripartenza, senza dover affrontare investimenti importanti. La volontà è quella di restare vicini a loro e offrire soluzioni concrete. Da qui nasce l’iniziativa “Distanziati ma liberi di pedalare” che prevede la possibilità per tutti i biker di scegliere comodamente da casa sull’e-commerce Brinke il modello di bici preferito. Tutto ciò facendolo arrivare direttamente presso il proprio rivenditore di fiducia o presso il negozio (o l’officina) più vicino aderente all’iniziativa. Questo assicura da parte del rivenditore sia la messa in strada del mezzo con la possibilità di sviluppare anche la successiva manutenzione ordinaria, sia il servizio di garanzia, come normalmente previsto con i prodotti Brinke. Per conoscere i rivenditori aderenti basta consultare l’apposita sezione del sito. Fino al 30 giugno Brinke, come contributo a favore di tutti, ha scelto di garantire sull’intera collezione uno sconto dal 10% al 30% a seconda del modello di bici elelttrica prescelto.

Fonte ufficio stampa Brinke Bike

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here