Ultimamente navigando in rete si trovano segnalazioni di sogni strani, spesso collegati al Coronavirus. Sognare è un’attività in cui spesso è racchiuso un simbolo o un messaggio: cosa significa se nei nostri sogni, soprattutto durante una pandemia, compare una bicicletta?

 

Un’insolita attività onirica dovuta al Covid-19?

Nell’ultimo periodo è stato segnalato un insolito fenomeno legato al sonno e all’attività onirica. I sogni della maggior parte delle persone sembrano diventati più vividi, interessanti e significativi, alcuni molto influenzati da tutto l’immaginario legato al Covid-19. Io stesso recentemente ho sognato diversi animali bizzarri tra cui il tanto colpevolizzato pangolino. C’è una spiegazione che a noi occidentali sfugge ma che nel misticismo, soprattutto quello orientale, è ben conosciuta. Schematizzando molto, minore è l’attività di veglia maggiore sarà quella onirica, e viceversa. E in effetti è questo che pare stia accadendo. Da quando il lockdown ha bloccato la nostra vita e le nostre esperienze in stato di veglia, sembrerebbe che la dimensione onirica stia compensando questa mancanza

Sogno, l’altra realtà 

Studiando i sogni si scopre che una spiegazione definitiva del perché avvengono non esiste. L’unica certezza che sembra esserci è che la coscienza (tranne particolari casi) non riesce a distinguere tra stato onirico e stato di veglia; questo ci fa capire come l’uso della parola reale sia spesso improprio. Non c’è modo di fornire prove che attestino una differenza oggettiva tra i due stati secondo tale termine. Per una coscienza ordinaria il senso della realtà si adegua al contesto: mentre dormiamo i nostri sogni li viviamo come se si trattasse di fenomeni di veglia e tutto diventa reale (altrimenti, perché angosciarsi durante un incubo?). Per alcune popolazioni cosiddette primitive infatti le due condizioni hanno pari dignità di esistenza. Solitamente nella dimensione onirica l’esperienza è speculare rispetto alla veglia: non arrivano messaggi diretti, ma indiretti, simbolici.

Non sogniamo il soggetto in sé, ma la rappresentazione personale delle caratteristiche del soggetto.

Alice in Waterland by Elena Kalis, via thearthunters.com/alice-in-waterland/9-180/

Fatte queste premesse dunque, cosa significa sognare la bicicletta?

 

Sognare la bicicletta durante la pandemia

I sogni son desideri” cantava Cenerentola ed effettivamente spesso è così. Sognare la bicicletta è in molti casi un semplice desiderio di tornare a pedalare, in altri invece racchiude qualcosa di più simbolico. Le interpretazioni possono essere infinite e tutte vere, in quanto vanno contestualizzate con la vita del sognatore. Esiste però una chiave di lettura interessante e di carattere più generale che potrebbe avere un significato preciso durante questa pandemia. La caratteristica principale su cui si fonda l’idea stessa di bicicletta è l’equilibrio.

Sognare la bicicletta significa soprattutto sognare una relazione con l’equilibrio. Si tratta di un messaggio che ci mandiamo da soli per dirci qualcosa, nel caso la nostra vita si stia sbilanciando o meno. Quale delle due versioni sia quella corretta sta a noi capirlo. Ad esempio, ci stiamo lasciando andare a malsani eccessi in questo periodo? C’è qualcosa che dobbiamo ridurre e altro che invece dobbiamo aumentare? Sentiamo il nostro equilibrio psicologico compromesso? Forse dobbiamo prenderci più cura di noi stessi, e se occorre chiedere anche aiuto. Non è un caso che il simbolo dell’equilibrio per gli antichi greci fosse il bastone di Hermes, oggi emblema stesso della medicina.

Hermes con il suo bastone, il Caduceo, via catawiki.com

Recuperare l’equilibrio

Parte della soluzione sta certamente nel riconoscere innanzitutto il problema. Questa pandemia ci sta mettendo a dura prova e possono esserci dei momenti difficili da affrontare e dei quali abbiamo parlato con all’aiuto della Dott.ssa Daniela Florio.

Tuttavia è probabile che per la maggior parte dei ciclisti sognare la bicicletta sia soprattutto causato dalla sua mancanza, dal fatto, come dicevamo all’inizio, che la dimensione onirica si prende il carico, a suo modo, di soddisfare i desideri che non riusciamo a concretizzare nello stato di veglia.

Facciamo attenzione però alla qualità del nostro sonno in quanto da esso dipende molto il nostro umore ed il nostro equilibrio psicofisico, soprattutto in periodi delicati come questo che stiamo vivendo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here