Come venire incontro a quegli ebiker che dal loro mezzo chiedono prestazioni sempre più elevate? La risposta di Casa Bosch si chiama Dual Battery, una novità di mercato per il 2017 che promette di raddoppiare l’autonomia delle bici elettriche del Marchio.

Dalle parti di Stoccarda si sono dunque fatti venire in mente che la soluzione per estendere le percorrenze assistite su due ruote è semplice quanto al contempo funzionale: laddove si monta usualmente una batteria cosa impedisce di installarne due?

Ingombro e peso, a prima vista, sono gli ostacoli maggiori: Bosch eBike Systems ritiene però che il peso dei suoi PowerPack, compreso tra i 2 ed i 2,7 kg a seconda dei tagli di potenza, anche raddoppiato sia un compromesso accettabile per quanti rientrano in quelle categorie di utenti che fanno un uso intensivo delle ebike.

Parlando di trekker, fattorini, pendolari affezionati alle lunghe percorrenze o a tutti quelli che cercano di far dare il massimo in termini di prestazioni dalle proprie bici a pedalata assistita, è un fattore ben più determinante l’avere a disposizione molta più autonomia dello standard di base.

Quanta autonomia? Dipende dai PowerPack: il Dual Battery di Bosch non è infatti che un collegamento – tramite cavo “ad Y”, come lo chiama lo stesso produttore – fra due batterie, combinabili a scelta fra i tagli da 300, 400 e 500 Wh.

Installabili entrambi sul telaio oppure uno sul telaio ed uno sul portapacchi, nella massima potenza disponibile i PowerPack offrono 1000 Wh, raddoppiando di fatto quei 500 Wh che Bosch già definisce sufficienti per affrontare anche le salite più ripide.

Il posizionamento delle batterie sul telaio normalmente viene effettuato vicino al punto di equilibrio dell’ebike, in modo da lasciarne il più possibile inalterata la manovrabilità: probabilmente l’installazione del Dual Battery implica un minimo compromesso fra prestazioni ed usabilità della bici, sebbene sia una nota marginale nel caso di pendolari e cargo bike.

Un aspetto importante dell’architettura del Dual Battery è il fatto che le batterie lavorano parallelamente: Bosch sottolinea infatti come i due PowerPack funzionino come un’unica unità che si spartisce la richiesta di energia e si ricarica contemporaneamente con la stessa presa; non è chiaro, per i dati al momento disponibili, se vada inteso che i tempi di ricarica restino invariati (circa 4 ore per il 100% di un PP 500 o meno di 2 per il 50%).

Ciò che è chiaro è che la ripartizione degli sforzi su due batterie ne prolunga il ciclo di vita, sottoponendole a minor stress e richiedendone ricariche potenzialmente più distanti nel tempo.

Dual Battery è un prodotto parte della gamma Bosch eBike Systems, compatibile con i sistemi Nyon ed Intuvia, che sarà disponibile solo come apparecchiatura d’origine, vale a dire installata direttamente dal produttore, a partire dal 2017.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here