Mantenere efficiente la propria amata bicicletta è anche il miglior metodo per imparare a conoscerla nei minimi particolari. Inoltre, “volerle bene”, aumenta il feeling con il nostro mezzo, ne previene l’invecchiamento e i relativi contrattempi che si possono verificare quando meno ce lo aspettiamo.

“Prevenire è meglio che curare”

Le piogge torrenziali di questo ultimo periodo e l’incipiente brutta stagione sono uno dei validi motivi per garantire alla nostra bicicletta quella giusta protezione che merita. Agenti atmosferici, utilizzo ed usura mettono a dura prova telaio (carbonio, alluminio, titanio, acciaio), vernice, grafiche, parti meccaniche (cambio, freni, movimento centrale, serie sterzo) e componenti (sella, ruote, attacco, piega e reggisella).

Pinarello Dogma e guarnitura Shimano Dura Ace del Team Sky al termine della “Strade Bianche” il 3 marzo scorso a Siena

Prevenire tutto ciò significa adottare una corretta manutenzione del mezzo e tenerlo costantemente in efficienza; non solo dal punto di vista estetico e della pulizia, ma sempre pronto all’uso, controllato e lubrificato ogni qualvolta desideriamo uscire a pedalare.

E poi diciamocelo chiaro: lucidare a specchio il telaio, pulire la sella e nastro il manubrio (specialmente se di colore bianco), oliare la catena e i pignoni, smacchiare le ruote, sono quelle azioni che gratificano e uniscono ancora di più quel magico filo invisibile della passione che c’è tra l’uomo e la propria bicicletta.

Lubrificazione della cassetta pignoni

Per fare questo, però, ci si deve attrezzare in appositi spazi domestici (ad esempio nel cortile di casa, in garage o in giardino) su cavalletti o treppiedi e soprattutto farlo con i prodotti giusti.

Lavaggio della bici in officina nell’apposita vasca

Non sempre basta la sola acqua e una semplice spugna per rimuovere lo sporco attecchito dopo una pedalata invernale su strade umide, ricoperte di sale e liquidi antigelo per evitare la formazione di ghiaccio. Questi agenti esterni sono la causa di subdole corrosioni dei materiali e molto dannosi per tutte le componenti meccaniche ed elettriche (nel caso delle E-Bike) della bicicletta.

Utensile specifico per rimuovere sporco e detriti dalle pulegge del cambio

Ecco allora che, sia nel mondo professionistico con i meccanici dei team, che nel mondo amatoriale nel più classico “fai da te” a questo punto entrano in gioco i prodotti chimici studiati appositamente per la pulizia e la manutenzione della bici.

Meccanico del Team Sky sgrassa le ruote dopo una corsa falcidiata dalla pioggia

A tal proposito non fa più specie vedere professionisti famosi prendersi cura personalmente del “mezzo di lavoro” con tanto di bombolette spray, shampoo, spugne, straccetti e lubrificanti; intenti nel tirare a lucido la propria specialissima unendo, come si usa dire, la passione col divertimento – l’utile al dilettevole.

Corridore lubrifica la catena prima dell’allenamento

Nel vasto panorama dei marchi in commercio vi sono realtà specializzate nella produzione di utensili e prodotti chimici non invasivi, studiati appositamente per le esigenze del ciclista o del meccanico.

Utensili per la pulizia della bici

Prendiamo come esempio WAG Bike, brand trattato in Italia da RMS di Seregno (MB), azienda leader nella distribuzione di ricambi ed accessori per bici, moto&scooter ed anche E-Bike.

I prodotti WAG Bike

WAG Bike ha rivolto l’attenzione in particolare alla qualità dei prodotti, suddividendoli in quattro aree ben precise. Questo per garantire un’offerta completa che va dalla lubrificazione delle parti meccaniche alla riparazione delle forature, dalla manutenzione alla pulizia di ogni componente.

Prodotti WAG Bike, distribuiti da RMS, per la pulizia e manutenzione di tutte le biciclette

Tra i lubrificanti la principale novità 2019 è rappresentata dal lubrificante steli forcelle. Grazie alla speciale formula protettiva preserva le guarnizioni, migliora la prestazione e, nello specifico, la scorrevolezza degli steli. Un prodotto che si va ad aggiungere ai lubrificanti spray in silicone e al PTFE, adatti a un uso professionale. In catalogo sono presenti anche i lubrificanti a goccia disponibili in tre tipologie: universale, per condizioni secche e polverose e specifico per condizioni di bagnato e umidità.

Nei prodotti dedicati alla manutenzione la novità in casa WAG è l’olio per forcelle ammortizzate. Il suo utilizzo previene l’usura e l’ossidazione, consentendo performance elevate e stabili in ogni tipo di condizione climatica, grazie ai differenti indici di viscosità.

WAG pensa alla cura di ogni componente della bicicletta grazie a prodotti studiati ad hoc, come il liquido freni super Dot 5 con il pulitore freni a disco, il lavacatena spray, lo sbloccante spray ad azione rapida e il multifunzionale grasso tecnico.

Per quanto riguarda l’ambito riparazione si segnalano il sigillante antiforatura non schiumoso ad alta viscosità. Grazie a una nuova formula ripara istantaneamente piccole forature ed è adatto a coperture tubeless e con camera d’aria. Tre diverse i formati – 250 ml,1lt, 5lt – adatti a tubeless e tubolari). Poi c’è il “gonfia e ripara”, disponibile nella versione con attacco rapido universale o con adattatore per alcune specifiche valvole.

Il sigillante antiforatura High Viscosity. Tre diverse i formati – 250 ml,1lt, 5lt – adatti a tubeless e tubolari

La gamma dei prodotti chimici WAG si completa con quelli destinati alla cura dell’igiene e dell’estetica della bicicletta come il pulitore telai, il lucidante spray adatto in particolare per i telai in carbonio, i detergenti per bici e gli igienizzanti per casco e scarpe.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here