Freegone, un nome che tradotto letteralmente significherebbe libero di andare, ma tradotto creativamente mi verrebbe invece da chiamarlo “frigone”. Un gioco di parole divertente e sgrammaticato, ma che curiosamente non è lontano da quello che il nuovo prodotto proposto da Lamberet effettivamente è.

L’azienda francese specializzata in trasporti refrigerati ha presentato al Salone IAA 2018 tenutosi ad Hannover la sua nuova proposta. In effetti era solo questione di tempo, e già qualcuno, con la famosa Acquaduck, ci aveva pensato anche se in modo diverso. Ma di lei magari parleremo più avanti. Si perché il nuovo Kleuster Freegone di Lamberet, non è un semplice frigo messo sopra ad un cargo trike, ma un intero sistema studiato ad hoc per venire incontro alle esigenze di corrieri e commercianti al dettaglio. 

frigo
Kleuster Freegone

Leggi anche:

Eurobike, la fiera EU della bici riserva un palco alle cargo bike

 

Lamberet Freegone: un “frigo” a pedalata assistita

Una vera e propria carrozzeria con integrato un gruppo frigorifero omologato ATP, consente di trasportare fino a 1,5 m3 di materiale in tutta comodità grazie alla pedalata assistita. Il veicolo infatti, conforme alla norma europea 15194, è a tutti gli effetti una e-trike che può arrivare senza sforzo a 25 km/h, garantisce zero emissioni, zero rumore e anche zero ingombro, così che il parcheggio non sia più un problema, soprattutto in realtà strette e di difficile sosta. Inoltre la circolazione sulle piste ciclabili facilita il trasporto e rende più agevole le consegne soprattutto dove il traffico impedisce alle consegne rapide di mantenere fede agli impegni presi.

Gli ulteriori punti di forza di questo mezzo (una vera novità nell’ambito del trasporto frigorifero) sono molteplici e spaziano dalla già citata carrozzeria con apertura laterale, fino al buzzer di retromarcia, la ricarica totale in sole 5 ore, i due pneumatici posteriori adatti a sopportare ingenti carichi e al kit di illuminazione sulla parte superiore del mezzo. Quest’ultimo elemento funge da tettoia per il pilota e richiama molto il concept di uno dei maggiori successi a tre ruote di sempre, ossia l’intramontabile Ape Piaggio.

frigo
Kleuster Freegone

 

Leggi anche:

Cosa si può trasportare con una cargo bike? A Barcellona c’è chi consegna materassi…

Una logistica rivolta all’ultimo miglio

«La politica di Lamberet nel settore delle carrozzerie frigorifere – racconta Erick Méjèan CEO del Gruppo – ha portato a una vera accelerazione del business. Abbiamo un’ ampia gamma di soluzioni frigorifere: furgoni, autocarri, camion e semirimorchi, caratteristica unica nel mondo della carrozzeria. Ora abbiamo occupato anche il segmento dell’ultimo metro con la bicicletta elettrica refrigerata che incontra le esigenze di molti professionisti del food delivery, dello street food, delle gelaterie artigianali. All’interno di queste categorie, la nostra offerta è ulteriormente suddivisa e adattata in base alla professione e all’evoluzione delle esigenze dei nostri Clienti».

frigo
Erick Méjean – Direttore Generale del Gruppo Lamberet

«Gli operatori del settore dei trasporti e della logistica devono infatti rispondere a sfide sempre più complesse, in un contesto di forti cambiamenti ambientali: la consegna dell’ultimo metro, dell’ultimo chilometro, l’incremento massiccio della distribuzione nelle aree urbane, la generalizzazione della multi temperatura. Utilizzano veicoli tecnicamente più avanzati e si affidano a soluzioni su misura per aumentare l’efficienza della loro organizzazione. Le nostre carrozzerie diventano così il mezzo per incidere direttamente e positivamente sulla competitività della loro azienda».

Freegone è un classico esempio di applicazione non-standard del modello ciclistico. E’ importante uscire dagli schemi e immaginare la bicicletta impiegata sempre più spesso anche laddove sembrano impossibili le premesse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here