Le bici elettriche in America sono in balìa delle decisioni dell’amministrazione Trump: i dazi che dovrebbero stroncare le importazioni di moltissime categorie merceologiche dalla Cina e ridare ossigeno all’industria americana, in realtà, sarebbero soffocando proprio quest’ultima.

Una situazione non ancora suffragata da numeri, ma che che pare trovare continuo riscontro nelle parole dei Marchi statunitensi del settore della bici a pedalata assistita.

bici elettriche in America
Screenshot from PedegoELectricBikes.com

 

 

Ombre sul mercato delle bici elettriche in America

Il fatto paradossale è che le bici elettriche in America “tirano”: piacciono e le persone le comprano. Negli ultimi anni molte municipalità hanno istituito bike sharing la cui propulsione è un mix di pedalata muscolare ed assistita, facilitando l’entrata in contatto del grande pubblico con questi mezzi.

Di conseguenza, anche città inizialmente agguerrite contro un’utilizzo poco controllato delle ebike tra strade e marciapiedi, come New York, si sono poi aperte nei loro confronti; sono poi molte anche le aziende che, dopo i primi anni di attività nel settore, hanno iniziato ad abbassare i prezzi dei modelli entry level, aiutando così la domanda a trovare una riposta. 

bici elettriche in America
Screenshot from PedegoELectricBikes.com

Un esempio è dato da Pedego Bikes, che si aggiunge al coro che da subito aveva criticato fermamente la politica di Trump sulle importazioni, evidenziandone i pericolosi effetti boomerang proprio sulle aziende statunitensi.

 

Anche Pedego Bikes ribadisce l’aggravio portato dai dazi

Pedego Bikes, come tutta l’industria americana del ciclo – che è priva di significative infrastrutture in casa – basa la propria attività (partita 9 anni or sono) sull’importazione di componenti vitali per la realizzazione di un’ebike.

In un servizio dell’emittente televisiva NWA, il CEO di Pedego Bikes Don Dicostanzo, ha ribadito il problema di fondo: portare negli USA la produzione di questi componenti avrebbe dei costi insostenibili, che porterebbero a raddoppiare il prezzo delle bici elettriche al pubblico.

bici elettriche in America
Screenshot from PedegoELectricBikes.com

 

La sola importazione, gravata dai dazi, porta già ad una zavorra di oltre un milione di dollari in termini di costi.

La domanda che serpeggia sullo sfondo di questa situazione è quanto l’amministrazione Trump abbia indirizzato i dazi effettivamente e genuinamente nella sola ottica di “proteggere” l’industria americana e non tanto di cogliere la palla al balzo per infliggere un duro colpo al mercato della mobilità “dolce”, di sicuro poco affine alle idee del biondo presidente sul clima e sul tipo di industria da preservare.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here