Un portapacchi per bici che è anche un bauletto da 3l di volume interno. Diverse interessanti qualità vanno a completare il prodotto che a sua volta conclude la parte posteriore della bicicletta.

Spazio e bici, un tema ancora aperto

Bici e bagagli non vanno molto d’accordo. Per quanto il bike-packing abbia ormai raggiunto un notevole sviluppo siamo ancora lontani dalla quantità di volume che può offrire anche solo uno scooter, quasi sempre dotato almeno di sottosella e, quasi sempre, anche di bauletto. Quest’ultimo accessorio è disponibile anche per la bici ma, pur essendo incontestabilmente comodo, è innegabile che mal si concili con la linea snella e sottile di una biciclettaAnche ammesso che si riempia la bici di borse, astucci e quant’altro, se siamo dei city bikers potrebbe risultarci scomodo muoverci e parcheggiare con tanto carico appresso.

Una start up statunitense ha però trovato una soluzione che coniuga bellezza e praticità, offrendo una bauletto per bici (chiamato Aerocarrier) davvero ben fatto. Si dava quasi per scontata la buona riuscita della campagna Kickstarter, ma sorprendentemente così non è stato.

 

Tante qualità per una buona progettazione

Aerocarrier è un bauletto per bici prodotto dalla Otek Bicycles che stava portando avanti una campagna Kickstarter conclusasi alla fine dello scorso mese. L’idea dell’azienda berlinese è realizzata molto bene e dà dignità estetica ad un oggetto altrimenti emarginato, anche per motivi di ordine pratico e funzionale.

Si presenta con una forma aerodinamica contenuta (entro 50 cm), che non sborda oltre i confini in larghezza delle dimensioni standard di una bici; sfrutta il canotto verticale reggisella e le fodere posteriori per l’aggancio, si adatta praticamente a tutte le biciclette con un telaio classico e può essere utilizzato sia come contenitore che come portapacchi. Pesante solo 700 gr regge un carico fino a 25 kg ed è totalmente costituito da un corpo in alluminio con diverse interessanti caratteristiche. Sul retro è presente un piccolo cilindro dove è possibile attaccare la luce posteriore, una posizione decisamente corretta poiché sempre visibile; anteriormente troviamo invece un elastico da estendere fin dalla parte opposta in modo da poter fissare alla superficie tutto quello che trasportiamo.

Proprio lì, su quella superficie, è inserita una serratura che apre il vano interno dell’Aerocarrier dentro il quale possiamo metterci tutte quelle piccole cose che preferiamo tenere nascoste e sicure. L’unico problema potrebbe essere rappresentato dal caldo, ma uno spazio protetto di 3l di volume è certamente una comodità che è solo necessario imparare ad usare correttamente. Non ultimo, il design con cui è concepito questo bauletto che funge anche da parafango, il che non è male soprattutto per un city biker che pedala sotto la pioggia.

Aerocarrier, una soluzione che meriterebbe una chance

Nonostante tutte queste qualità l’Aerocarrier non è riuscito a raggiungere il famoso “goal” previsto nelle campagne Kickstarter. Sul sito di Otek possiamo comunque vedere l’oggetto finito, che sembra praticamente pronto per l’uscita sul mercato. Chissà che la start up berlinese non trovi altre modi per diffondere il suo prodotto:  inutile che avrebbe tutte le carte in regola per ricavarsi uno spazio. 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here