Sempre prolifici, i ladri di biciclette. Per quanto si possa legare ruote e telaio a pali, ringhiere ed affini, nulla mette del tutto al riparo dai furti di altre parti della vostra beneamata bici.

Dalla Germania arriva così un ulteriore supporto nello scoraggiare i ladri dal compiere il loro “dovere”: Abus Nutfix rende infatti quantomeno complicato smontare selle, tubi reggisella, ruote e quant’altro si fissi con una vite a dado.

Nutfix è caratterizzato infatti dal meccanismo che nasconde sotto le sembianze di un normale copri-dado, che non gli consente di essere svitato se non in posizione “sdraiata”.

In parole povere, Nutfix si rimuove solo quando la bicicletta è poggiata a terra, ossia ruotata di 90 gradi rispetto al suo assetto di marcia. Percependo il movimento, questo copri-dado antifurto fa sì che nessuna forza ad esso applicata possa rivelarsi utile a disinstallarlo se non esercitata nella posizione corretta. Vincolando il movimento della bici, legando al classico palo, Nutfix diviene pressoché inestraibile, proteggendo il dado sottostante.

Oltre a ciò, l’operazione può essere compiuta solo tramite una chiave fissa da 8 mm.

L’idea è originale ed il costo di 35 € accessibile, se vi risparmia la pena ed il danno del furto di una sella come si deve.

La compatibilità con i reggisella va in base alle misure (28.6, 30.0, 31.8, 34.9 mm), così come per le ruote (assi a sgancio rapido da 100-135 mm, ø M9-M10, /8”).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here