3T presenta la nuova versione di Exploro, la “gravel adventure” lanciata sul mercato circa un anno e mezzo fa. Una gravel bike, unica nel suo genere, che tiene conto del fattore aerodinamico.

Gravel ed aero, inedito binomio

Molti biker hanno deciso di utilizzare Exploro come “unica bici” e questa è già una giustificazione ragionevole per cui, l’aerodinamica, sia di fondamentale importanza anche nel mondo gravel. Con ruote e coperture stradali è una “road” è una bici veloce, particolarmente indicata per le uscite in gruppo e, perché no, anche per qualche gara.

3T New Exploro Flatmount

Al contrario, accessoriandola con pneumatici fino a 40mm 700 Road Plus oppure fino a 54mm 650b MTB, è un fuoristrada versatile ideale per percorsi misti asfalto/pavé/sterrato.

Caratteristiche tecniche

Disponibile nelle versioni TEAM e LTD, la nuova Exploro Flatmount è progettata per freni a disco flatmount standard e presenta, con un nuovo disegno, la forcella Fango. Disegnata con nuovi steli più aerodinamici e con alloggiamento dei cavi interno, Fango presenta una staffa per freni a disco integrata per dischi da 140 e 160mm. Inoltre ha forcellini dedicati da 12mm, perno anteriore Syntace X-12 per il massimo della rigidezza e della resistenza e predisposizione per i parafanghi completi (dall’autunno 2018). 

Il manubrio Superghiaia

Manubrio gravel 3T Superghiaia

Parallelamente ad Exploro FlatMount, 3T presenta anche Superghiaia, il manubrio “gravel” che combina una posizione standard delle mani sui cappucci delle leve freno, con una curvature più svasata delle drop. La sua particolare forma anatomica assicura che e coperture delle leve siano messe in posizione verticale – come previsto dai produttori – e non ad angolo come molti altri manubri in stile gravel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here