Saranno i mercati di Europa, Asia e delle Americhe a veder giungere i modelli della collezione Roji firmata da Tern, uno degli specialisti mondiali nell’urban transportation. A seguito della domanda pressante anche al di fuori dei confini nipponici, entro i quali la produzione Roji era inizialmente destinata, Tern ha deciso di portare la linea di bici urban sui mercati specifici di alcune grandi città selezionate: New York, Parigi, Hong Kong, Singapore, Taipei e Buenos Aires.

Disponibili a partire dalla primavera 2017, le Roji bikes arriveranno nelle versioni con ruote da 650c, 700c e 451.

La line up di Roji è stata arricchita nello scorso anno proprio dalla 451 “mini velosTern Crest e dalla Tern Surge: mantenendo il caratteristico telaio a diamante, è stata in particolar modo la Mini velos a diffondersi enormemente nelle megalopoli asiatiche, grazie all’ibridazione fra un telaio tradizionale da strada con ruote di dimensioni ridotte; allo stesso modo il modello Surge è stato apprezzato per la comodità delle proporzioni e la leggerezza ma, al contempo, rigidità del telaio “hydro formed”.

L’obiettivo di Tern con il lancio internazionale di queste bici dalla vocazione esclusivamente “urban” è quello di imporre una progressione del Marchio nella sua affermazione nell’immaginario dei consumatori di sistemi di mobilità compatta urbana.

Il sogno nel cassetto, che per la verità è un progetto esplicito per il 2017 in corso, è quello di dare alla luce una limitatissima versione “sport” nella famiglia Roji, la Surge LTD.

Appena 50 unità in tutto il mondo che saranno contraddistinte da design ed elementi in materiali altamente ricercati che le renderanno delle bici uniche.

Un’operazione che sembra stia ripagando abbondantemente Tern soprattutto sul piano della comunicazione web, con una risonanza inattesa sui social network.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here