Zdenek Stybar, ciclocross, specialized
Zdenek Stybar in azione in Olanda

Zdenek Stybar, vincitore domenica 2 febbraio del suo terzo mondiale di ciclocross, è un atleta unico anche dal punto di vista dello sviluppo dei prodotti. Specialized, che lo sostiene, ha ricordato come il ceko stia giocando un ruolo fondamentale nello sviluppo dei prodotti, in particolare Crux, Roubaix SL4 e gli pneumatici. Il campione è meticoloso nell’approccio, nella preparazione al punto da curare, insieme ai tecnici del gruppo americano, anche lo studio del posizionamento in bicicletta grazie agli esperti Body Geometry Fit. La sua precisione è un fattore primario del suo successo. “Prima del via ho detto che se fossi finito 3°, 5° o 10° sarebbe stato ok, – ha dichiarato Zdenek subito dopo l’arrivo – le gare di ciclocross mi aiutano a iniziare la stagione su strada nel migliore dei modi, perché i ritmi che si fanno in gara sono quasi impossibili da replicare in allenamento.”
Con questa grande vittoria Stybar si presenta al via della stagione su strada con la consapevolezza dei propi mezzi e una grande confidenza dei mezzi utilizzati, fondamentali per concretizzare il suo sogno di vincere una grande classica. Magari proprio quella del pavé, che ha spesso visto al via anche il suo rivale Nys senza alcuna fortuna. Ma la fortuna, in una corsa impegnativa e incerta come la Roubaix (o un mondiale di ciclocross), deve essere aiutata. Dice ancora Stybar: “Senza un buon equipaggiamento semplicemente rimani fermo al palo. Non ho commesso molti errori e questo credo sia merito delle caratteristiche della mia S-Works Crux. Ho scelto inoltre il casco S-Works Evade perché dopo aver effettuato molti test all’interno della galleria del vento di Specialized a Morgan Hill e aver visto i vantaggi aerodinamici di questo casco, la scelta è stata sia mentale, sia di performance. Sapevo che poteva fare la differenza. Durante la gara c’era vento e, naturalmente, sapevo che non avremmo fatto una media di 50 km/h, ma se potevo risparmiare anche 10 watt, perché non avrei dovuto indossarlo?!

Per maggiori informazioni visitate: http://www.iamspecialized.com/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here