I cicloturisti del gusto, gli appassionati di vino e i visitatori curiosi che indagano con interesse le particolarità regionali, troveranno in Sassonia, tra le città di Pirna, Dresda e Diesbar, una grande passione per il vino, che si coltiva da più di 800 anni. La bici è il mezzo più adeguato per addentrarsi in questa piccola area vinicola della Germania, e più a nord d’Europa, dove si producono vini bianchi di grande qualità, come il Müller Thurgau, Riesling, Weißburgunder. La rotta da seguire, che quest’anno festeggia 25 anni, è La strada del vino sassone (Sächsische Weinstraße) che attraversa, per 55 km, un affascinante insieme di paesaggi fluviali, naturali e ricchi di arte e cultura. Assolutamente da non perdere ad esempio è il castello di Wackerbarth, vicino a Radebeul. Questa ex residenza barocca dei principi di Sassonia è circondata da ettari di antichi vitigni ed è famosa per la più antica produzione di vino brut della regione, portata avanti ancora oggi secondo una tradizione centenaria.

Il castello di Wackerbarth ©Marcus Gloger

Un nuovo percorso ciclabile esalta la tradizione vinicola sassone
S’inaugura in occasione dei 25 anni del Sentiero del vino, l’itinerario ad anello di 26 km Weinerlebnistour, nei pressi di Meißen, città perla della Sassonia famosa anche per la produzione di porcellana. Il punto di partenza è l’azienda vinicola Weinböhla con la cantina storica e le vigne reali Ratsweinberg e Königlicher Weinberg. Durante tutto il percorso ci sono soste gastronomiche consigliate nelle osterie e nei ristoranti (le Besenwirtschaft, così si chiamano). A Meißen è consigliato fermarsi nella cantina cooperativa sassone (Sächsische Winzergenossenschaft Meißen) con visite guidate, escursioni nelle vigne e degustazioni. Da non perdere lungo la strada il castello sull’acqua di Oberau (uno dei più antichi nel suo genere) e quello di Proschwitz. Da qui poi si percorre un tratto della ciclabile dell’Elba per arrivare alle cantine Vincenz Richter, Mariaberg e Ricco Hänsch. A Sörnewitz si lascia la ciclabile dell’Elba per andare a visitare le cantine Schabehorn, Schuh, Henke e la Besenwirtschaft “Zum Winzerschoppen”. Per finire, merita una visita la riserva naturale Nassau prima di ritornare a Weinböhla. (A questo link mappa dettagliata).

La strada del vino sassone ©Judith Spancken

Festa delle cantine aperte in agosto 
In tutta la regione della Valle dell’Elba, il 26 e 27 agosto 2017, le cantine offrono ai visitatori gite guidate nei vigneti e tour di degustazioni abbinate ai cibi locali. Tra le attività in programma ci sono le dimostrazioni dei moderni sistemi di produzione, gli assaggi di vino bendati, le passeggiate e l’ascolto di musica diffusa tra i vigneti. Per l’occasione uno speciale navetta viene messa a disposizione sulla rotta Diesbar-Seusslitz, Dresda, Meißen e Radebeul per garantire migliori collegamenti ai visitatori tra una cantina e l’altra.

Le vinerie lungo l’Elba ©Marcus Gogler

Festa del vino a Radebeul e Meißen in autunno 
Il periodo della raccolta a fine settembre è sempre una grande festa nella regione vinicola della Sassonia, nei paesi di Radebeul, Diesbar Seußlitz e Meissen. Ogni anno si tiene per tre giorni, quest’anno dal 29 settembre al 1° ottobre 2017, il Festival del vino d’autunno. 28 produttori di oltre 200 qualità diverse di vini accolgono i visitatori nelle loro fresche cantine, nei ristoranti o nei giardini soleggiati dei castelli e delle aziende agricole, per celebrare il raccolto e la produzione, offrire degustazioni agli ospiti e mangiare specialità tipiche. A Radebeul in questi giorni ci saranno anche spettacoli delle principali compagnie teatrali internazionali di strada. Il personaggio più atteso è ovviamente Bacco, il dio del vino, che si vedrà sfilare per la città con il suo seguito, brindando e banchettando allegramente.

Il Castello di Diesbar ©Manfred Lohse

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here