aperturaL’evoluzione tecnica delle mtb ha introdotto molti componenti innovativi, tra i più importanti le sospensioni ed i freni a disco. Oggi per la trasmissione, dopo oltre 30 anni di guarnitura tripla, si è passati a sperimentare prima la guarnitura doppia e infine Sram, 3 anni fa, ha presentato XX1 con monocorona.

Il monocorona, rompe ogni schema col passato, sia per le innovazioni tecniche, che per il modo di proporre l’uso del cambio: più facile, intuitivo e sicuro.

I rapporti sono tutti disponibili, in sequenza dal primo all’ultimo, azionando il comando destro esattamente come succede sulla gran parte dei veicoli a motore.

L’eliminazione di deragliatore anteriore, comando sinistro, guaina e filo, porta ad una apprezzata riduzione di peso, riducendo il rischio di incrociare troppo la catena o farla cadere.

Sram per rendere il più possibile sicura la nuova trasmissione, ha lavorato molto per dotare i componenti di dispositivi e tipologie di funzionamento anticaduta.

La corona anteriore, presenta denti alternati di diverso spessore, in modo da inserirsi al meglio nelle maglie della catena; i denti hanno una sagoma atta ad arpionare la base della maglia e ridurre i rischi di scalzamento e fuoriuscita.

Come conseguenza di questa alternanza, la corona della guarnitura può avere solo dentatura pari, disponibilità a scelta tra: 28-30-32-34-36-38.

È importante che in caso di salti e impatti, la catena non oscilli nel piano verticale, perdendo contatto con la dentatura e innescando una possibile caduta, per questo il bilanciere del cambio è dotato di una frizione, che mantiene – in ogni situazione – correttamente tesa la catena.

Da segnalare che il cambio, nel seguire la verticale del pignone impegnato, si sposta solo orizzontalmente, perché il corpo è bloccato dalla vite di regolazione del chain-gap e il recupero catena è fatto solo dalla distensione del bilanciere.

Con l’intento di avere una estensione di rapporti, più vicina possibile alle trasmissioni tradizionali, si è optato per una innovativa cassetta 10-42 a 11 pignoni (10-12-14-16-18-21-24-28-32-36-42).

La guarnitura è studiata per la sostituzione rapida della corona, che una volta svitate le 4 viti può essere sfilata dal lato del pedale, per variare gli sviluppi metrici della trasmissione in base ai percorsi e alle necessità personali dei ciclisti.

Molto apprezzato dagli agonisti, il monocorona si sta diffondendo rapidamente, dopo XX1 per il top di gamma, è arrivato X01 e da pochissimo X1 riservati alla fascia alta-media con prezzi molto interessanti, infine per il ciclocross appena presentato Force CX1.

Dato che questa innovazione, in origine sviluppata per mtb, in poco tempo è già migrata su altra tipologia di biciclette, è possibile pensare in futuro a una generale diffusione?

In attesa di sapere la risposta, abbiamo pensato di informarvi, sulle particolarità di installazione delle nuove trasmissioni, rispetto a quelle tradizionali.

 

Guarda il video del montaggio del monocorona Sram

Visto che il monocorona è stato sviluppato da Sram, ci siamo affidati a Stefano Faustini, responsabile tecnico di Amg, importatore del marchio statunitense.

Abbiamo operato su una mtb in fase di allestimento, mancante di guarnitura, ruota posteriore e catena.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here