Olympia ha presentato alla Fiera di Padova Leader, una bici che è un concentrato di design, alta ingegneria ciclistica, dettagli di super-pregio. Il nuovo telaio di Olympia, infatti, nasce attorno ai freni a disco idraulici di ultima generazione, dedicati alla strada. Non è un telaio riadattato per i freni a disco, è un telaio che nasce “per” i freni a disco.
Vediamolo nel dettaglio. Il progetto prevede un’accentuata aerodinamicità di tutti i tubi e della forcella, e ogni particolare è stato progettato e messo a punto grazie a sofisticati software di simulazione virtuale e 3D. Analizzando il triangolo principale, lo sguardo è attirato da un nodo sterzo molto strutturato che disegna una piccola “pinna” a legare il tubo orizzontale e l’obliquo. Di fronte, il tubo sterzo è anch’esso sagomato, con una forma allungata, molto aerodinamica. Il tubo (dotato di serie di tipo integrato, da 1”1/2 – 1”1/8) appoggia e si accoppia perfettamente alla testa della forcella, disegnata custom da Olympia come il telaio. Caratterizzata da foderi diritti e molto rigida, essa presenta piccole scanalature laterali ai due steli, nuovamente, per favorire la penetrazione aerodinamica. La forcella è dotata di passaggio interno del tubo olio. A seguire, spostandoci verso i posteriori, troviamo un netto scalino tra il tubo sella e i foderi alti. Qui, si è prediletto un carro posteriore molto corto e compatto, per garantire velocità e reattività, e un passaggio ruota stretto, come nella tradizione dei migliori telai aerodinamici, per favore lo scorrere dell’aria. Anche in questo caso, tra tubo sella e posteriori, c’è un piccolo “spoiler” che riprende il gioco di linee dello sterzo e che favorisce lo scorrere dell’aria aumentando la penetrazione aerodinamica del telaio.
Leader nasce per i freni a disco idraulici da strada; in particolare, la bici verrà proposta con una versione base con freni SRAM RED e componentistica Mixed FORCE ed una versione top FULL RED.
Per questa ragione, il fodero sinistro della forcella risulta leggermente asimmetrico rispetto al destro, con una sezione leggermente maggiorata e sagomata, così da favorire il passaggio del freno. Per lo stesso motivo, il posteriore basso sinistro è totalmente asimmetrico, con una sezione decisamente oversize, per far fronte alle maggiori sollecitazioni e per accogliere il freno a disco. Il posteriore destro invece, è stato leggermente scaricato nella parte superiore, per migliorare il passaggio della catena.
Da un punto di vista tecnico il nuovo LEADER viene realizzato grazie alla tecnologia monoscocca. Il telaio utilizza prevalentemente fibre di carbonio T800s, T700 e M30, posizionate strategicamente secondo i punti di maggior sollecitazione ed in funzione del peso obbiettivo. La giusta combinazione di fibre, in funzione della rigidezza e del peso desiderati, è il segreto di questo eccezionale telaio. In particolare, il nodo sterzo è stato realizzato con strati di fibra di carbonio T700 e M30, mentre per il nodo scatola movimento (che accoglie una scatola movimento di tipo BB386, un innovativo nuovo sistema che somma i vantaggi del PressFit a quelli del BB30) si è prediletta la robusta T700. T, sta per Toray, azienda giapponese che da oltre 30 anni produce materiali compositi di alta qualità, per l’industria aeronautica ed automobilistica.

1 COMMENTO

  1. Ho appena fatto questo acquisto ma sorge un problema, il reggisella va giu a quanti newton devo stringere e se devo mettere la pasta gripp. Grazie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here