È di martedì 13 Dicembre l’approvazione di un importante Legge regionale che vede le Marche dotarsi di uno strumento in più per inserire il cicloturismo tra le attività riconosciute e preponderanti a livello terziario e non solo.

Come riporta puntualmente la Fiab, le Federazione Italiana Amici della Bicicletta, i sei articoli approvati vanno nella direzione di una sempre maggior pianificazione cicloturistica integrata con i programmi regionali, comprendendo reti di percorsi, ricettività attrezzata e connessioni con le ciclovie nazionali.

photo credit: Robert Thomson Soranuma-dake Overnight Bike ‘n Hike (Hokkaido, Japan) via photopin (license)

Riconosciuta anche una nuova figura professionale, ossia l’accompagnatore cicloturistico, con l’istituzione di corsi formativi e di un albo regionale.

La Regione Marche, proprio in collaborazione con Fiab, è impegnata nello sviluppo della Ciclovia Adriatica, facente parte della rete Bicitalia, nonché di un collegamento ciclabile sul fiume Tronto che colleghi le proprie reti pedalabili con quelle abruzzesi.

Per maggiori dettagli si rimanda al testo pubblicato da Fiab sul suo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here