Il Vice Presidente della repubblica Cinese, Dr. Cgen Chien-jen, in visita allo stand dedicato al Taipei Cycle Award.

Sono stati scelti all’interno di una rosa di 120 candidature i nove prodotti che hanno meritato il riconoscimento Taipei Cycle d&i 2018. I loro nomi sono stati annunciati durante una cerimonia di premiazione organizzata dal Taiwan External Trade Development Council, dalla Taiwan Bicycle Association e da iF Design Asia Ltd.

Otto aziende provenienti da Taiwan, Cina e Singapore hanno portato a casa il massimo riconoscimento, il Gold Award. Una start-up ha vinto lo speciale premio dedicato alle giovani aziende: il Gold Award – Young Enterprise per una nuovissima e interessantissima decalcomania elettroluminescente.

Iniziamo proprio da questa novità la veloce carrellata sui premi che sono stati consegnati a Taipei. Si chiama Change-Aurora ed prodotto da Jaeger Technology co. ltd. Si tratta di una decalcomania luminosa che aumenta la visibilità del ciclista durante la notte e le zone di scarsa luminosità come le gallerie. La decalcomania elettroluminescente può essere applicata come un adesivo o integrata nella verniciatura per un effetto estetico ancora più raffinato. Naturalmente ciò che viene reso luminescente può essere personalizzato.

 

 

 

 

 

I produttori di bici completi prestano maggiore attenzione ai dettagli e al design delle forme, in particolare per quanto riguarda le bici speciali. I componenti sono pensati più funzionali. Anche dal punto di vista ingegneristico ci sono evoluzioni interessanti come la riduzione del peso per aumentare le prestazioni o l’integrazione di soluzioni di meccatronica su e-bike. Non è detto che i prodotti qui presentati si possano vedere anche in Italia, ma rappresentano sicuramente la tendenza di dove l’industria della bicicletta sta andando e il contenuto tecnologico che è in grado di esprimere.

SLO’O Aegis è un prodotto interessante soprattutto per chi viaggia o si sposta in aereo con la propria bici. In pratica l’azienda di Taiwan SlO’O International ha sviluppato una intelligente soluzione con tubo retrattile che permette di ridurre la bici e poterla riporre in una valigia di alluminio personalizzata. Il telaio è realizzato in titanio; sulla bici possono essere montati a scelta quattro tipologie di freno, tre misure di ruote e diversi modelli di cambio. La riduci e la metti nella valigia.

Parlando di estetica, Merida ha ricevuto il Taipei Cycle Award per la sua MTB One-Twenty. Nel complesso, il prodotto presenta un focus sul design estetico accattivante e un’enfasi sui dettagli e sulla progettazione strutturale molto alti. I progettisti che hanno lavorato su questo modello si sono concentrati sull’ottimizzazione in termini di geometria del telaio della bicicletta e nel design delle sospensioni. Il prodotto incarna un miglioramento della progettazione strutturale e rappresenta, secondo il parere della giuria, una soddisfacente integrazione design per l’alleggerimento e di ingegneria.

Lo hanno identificato con una sigla, YSP28FL, ma il reggisella telescopico proposto da JD Components è stato definito una soluzione semplice, ma a lungo attesa, che consente un’esperienza di guida dinamica per offrire scenari di crociera divertenti. Grazie alla pressione dell’aria è possibile regolare facilmente la rigidità della sospensione telescopica per adattarsi a diversi piloti, peso e preferenze. Questo prodotto ha superato le prove a fatica previste dalla normativa ISO per soddisfare i requisiti di sicurezza. La posizione della leva il allumino consente di ottenere un’impostazione ergonomica, favorita anche dalla superficie ruvida che garantisce una presa migliore. 

Si presenta con un aspetto robusto e questo deve aver colpito la giuria del Taipei Cycle Award, ma alla fine è anche una soluzione pulita a un problema legittimo con le attuali biciclette a noleggio. Si chiama QuingJu EVO, prodotto dalla cinese HL Corp., rende l’unica funzione regolabile delle bici a noleggio, l’altezza del sedile, molto rapida da capire e veloce da fare. La sua costruzione è sufficientemente robusta per sopravvivere alla costante usura degli utenti delle biciclette condivise, che si aspettano un funzionamento sempre efficiente e senza troppe perdite di tempo.

La ruota Hawkvi Ultrapex UT3 di Link Chance Co. Ltd. rappresenta la chiara intenzione dell’azienda di realizzare un set di ruote in carbonio ultraleggere, con dettagli impeccabili come i raggi che riducono la resistenza per aggiungere comfort alla guida. Una ruota di alto profilo con nuovi parametri di riferimento in termini di tenacità, condizioni di vento trasversale e comfort. La sua costruzione è in grado di ridurre efficacemente la temperatura di frenata con l’aggiunta di grafene e resina sulla pista in carbonio aumentando anche la forza frenante.

La sicurezza e la visibilità sono alla base del riconoscimento che è stato attribuito alla serie di fari Recon proposti da Giant e approvati ANSI. Il sistema Electronic Control Design (ECD) genera una corrente elettrica costante per tutto il ciclo di utilizzo. Ciò aiuta a mantenere livelli di illuminazione stabili durante l’uso e fornisce una maggiore produzione di lumen. Quando la potenza inizia a scendere, ECD passa automaticamente alla modalità flash e aiuta a mantenere l’illuminazione per almeno 30 minuti. Questo impedisce alla luce della testa di spegnersi quando la carica della batteria è bassa.

La bicicletta elettrica i-Chaser LTD rappresenta lo sforzo fatto da Wheeler Industrial per offrire una e-mtb di qualità, alimentata da un motore elettrico collaudato e affidabile e da una batteria Yamaha. L’i-Chaser è caratterizzata da una trasmissione di qualità premium con cambio gestito dal sistema Deore XT di Shimano. Il telaio in lega di alluminio, le sospensioni a 4 barre di collegamento, la corsa lunga 160 mm e la compatibilità con ruote da 27,5 “e 29” rendono i-Chaser un mezzo versatile e capace.

Infine, l’ultima simpatica pazzia asiatica, Coast Cycles Buzzraw X, un mezzo progettato per i pendolari non convenzionali. Combinando sospensioni con pneumatici di grande sezione, il Buzzraw X supera le strade di ciottoli e scivola con facilità sulle buche. La particolarità di questa e-bike è il design della sospensione triangolare posteriore unificata con leveraggi flessibili sospesi su ammortizzatori a molle elicoidali a bassa manutenzione. L’assorbimento degli urti e la stabilità in frenata sono caratteristiche importanti che rendono il mezzo con trasmissione a cinghia divertente e particolare.

Una segnalazione particolare la dedichiamo ad un’azienda che ha ricevuto un riconoscimento che non rientra nei premi della serie Gold. Insieme alle quattro categorie originali: biciclette, componenti, periferiche e accessori, e-bike e pedelec, quest’anno la giuria ha deciso di aggiungere anche la categoria IoT nell’industria del ciclismo per rispondere alle più ampie applicazioni odierne dell’Internet of Things. In questa nuova categoria è stata premiata Zwift che utilizza una complessa tecnologia di gioco multiplayer per portare l’esperienza di fitness all’aperto all’interno delle palestre e a casa propria, ma con la condivisione in gruppo. L’allenamento con Zwift non è solo una buona soluzione per il clima freddo, ma ora è anche divertente, social e gratificante. Simulatori di ciclismo indoor ne esistono diversi, ma Zwift permette di entrare in una comunità globale molto grande. Centinaia di migliaia di riders hanno account Zwift e la grafica da videogame, la funzionalità degli eventi e le opzioni della piattaforma software sono divertimento assicurato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here