Il triathlon è una disciplina moderna e che sta conoscendo un sempre maggiore successo, forse per i suoi natali esotici. La storia vuole che sia nato alle Hawaii, nel 1978, in occasione di una scommessa su quale disciplina fosse la più dura tra bicicletta, nuoto e corsa. Alla fine, per mettere tutti d’accordo, si decide di realizzare una gara che le contenesse tutte e tre, su distanze classiche: “Nuota per 2,4 miglia, pedala per 112 e corri per 26,2. Vantatene per il resto della tua vita!”.
Da allora questa il triathlon, rideclinato in molteplici versioni e distanze, ha conquistato il cuore degli sportivi al punto da approdare in breve la promozione olimpica e, adesso, anche sulle montagne: mountain bike, corsa a piedi e scialpinismo uniti in una unica prova. Dal 2011 viene proposta con il Dachstein Triple. Sabato 8 giugno prenderà il via la terza edizione di questo triathlon che prevede la sequenza di tre discipline: Alpine Biking, Alpine Running e Ski Touring.
Il tracciato si sviluppa su 27 chilometri di lunghezza complessiva. La prima frazione si percorre con la mountain bike da Planet Planai a Schladming fino alla stazione di partenza delle funivia del Dachstein: sono “solo” 20 chilometri ma con 1320 metri di dislivello da superare. Al termine della frazione in mtb i partecipanti entreranno in “zona cambio” per infilarsi le scarpe da corsa e salire a Edelgries: un percorso di 3 chilometri con una pendenza media superiore al 10% che metterà a dura prova le gambe degli atleti. Infine, la terza e ultima frazione, quella di scialpinismo con il traguardo a quota 2.687 metri per incoronare tutti coloro che riusciranno a portare a termine una gara massacrante come il Dachstein Triple.
La novità di questa edizione 2013 è la possibilità di partecipare al Dachstein Triple sia in staffetta di tre componenti che di gareggiare in prova singola. Molti gli italiani che hanno dimostrato interesse verso la competizione ed è certa la partecipazione di un team di giornalisti italiani che gareggeranno nella prova a staffetta e di un giornalista che si misurerà nella prova singola.
Le particolari condizioni del terreno sul Dachstein lo rendono il palcoscenico ideale per la formula “alpina” del triathlon, che dopo l’Oetzi Alpin Marathon svoltosi in val Senales lo scorso 21 aprile, sta riscuotendo un grande consenso tra gli amanti delle prove multiple in alta montagna.
La responsabilità della gara è affidata a Karl Posch, esperto organizzatore di manifestazioni come il circuito Austria Skitour Cup, e anche per l’evento del prossimo 8 giugno numerose sono le aziende partner tra cui ThermoCool e la birra analcolica Erdinger: al termine della gara tutti potranno partecipare al pasta party in quota e indossare la maglia Dachstein Triple 2013 della nuova collezione DYNAFIT.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here