È dalla passione per il ciclismo e dalla voglia di migliorare le mie prestazioni che è nata l’idea di abbinare la biomeccanica per il posizionamento in sella con l’Osteopatia. L’unione delle due discipline può infatti offrire un servizio completo, corretto ed estremamente valido anche per ottimizzare la qualità della pedalata in termini di resa e minor dolore dopo ore di intensa fatica.

 

Cos’è l’ Osteopatia?

L’Osteopatia è un sistema consolidato di assistenza alla salute che si basa sul contatto manuale per la valutazione, la diagnosi ed il trattamento di diverse patologie.

E’ una forma di assistenza incentrata sulla salute della persona; si avvale di un approccio causale e non sintomatico (spesso infatti la causa del dolore trova la sua locazione lontano dalla zona dolorosa), ricercando le alterazioni funzionali del corpo che portano al manifestarsi di segni e sintomi che possono poi sfociare in dolori di vario genere.

 

Osteopatia nel ciclismo

Il ciclismo è uno sport praticabile da tutti a qualsiasi età, le norme che lo regolano sono praticamente le stesse da sempre: ad evolversi sono stati solo i componenti meccanici e i materiali delle biciclette, che diventano sempre più leggere, veloci e resistenti di anno in anno.

Con l’evolversi delle tecnologie ed in virtù di studi più approfonditi sui materiali, sugli assetti corretti e sulla componentistica del mezzo, ci si è domandati se fosse possibile migliorare tutti quei fattori tecnici e posturali legati alla biomeccanica del movimento – che renderebbero ottimale, efficace e, soprattutto, piacevole la pedalata – ricorrendo all’Osteopatia.

photo credit: Paul Howard Photo Banff Biking via photopin (license)

A volte i dolori scompaiono appena si scende dalla bici ma, spesso, ci vogliono giorni per “riaggiustare” il tutto e questo ci può costringere a restare lontani dai pedali anche per parecchio tempo.

Il vero problema è che spesso si tende a risolvere il sintomo senza ricercare la causa del problema, con il risultato che la situazione si ripresenterà periodicamente e ogni volta i tempi di recupero saranno più lunghi: soprattutto, con il ripetersi di questi episodi potremmo andare incontro a problemi di salute più seri.

La mia esperienza negli anni ha dimostrato la differenza nelle misurazioni sulla postura con e senza trattamento Osteopatico, evidenziando quindi la sua importanza prima del lavoro del Biomeccanico

Per questo motivo ho voluto approfondire la ricerca a tal punto da creare un vero e proprio metodo di trattamento Osteopatico da effettuare prima della misurazione antropometrica e del posizionamento Biomeccanico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here