Una vibrante città nella quale pedalare è accessibile, sicuro ed attraente per tutti”. Con questa “vision” il Glasgow City Council ha intenzione di potenziare il bike sharing già esistente nella città scozzese, perseguendo un piano più generale chiamato Glasgow’s Strategic Plan 2016-2025.

Cosa significa? In parole povere, il capoluogo scozzese si è rivelato, dal 2008 ad oggi, terreno particolarmente fertile per il ciclismo urbano, con circa 16mila utenti regolarmente abbonati al bike sharing.

I numeri di Glasgow sono di tutto rispetto e, altrove, non si vedrebbe perché implementarli: dall’inizio dell’operazione pro-bike sharing, il Council cittadino ha investito 15 milioni di sterline in infrastrutture, sviluppando un network di 40 stazioni di prelievo, 450 biciclette e 300 km di copertura lineare del territorio urbano.

Inserito come obiettivo nello Strategic Plan del 2010, il bike sharing ha visto la luce nel 2014 in concomitanza con i Giochi del Commonwealth, sotto la direzione di Nextbike: dopo aver riscosso un buon ritorno, adesso sia Nextbike che Glasgow vogliono di più.

All’orizzonte vi è un’estensione dell’infrastruttura, con lo scopo di far usare la bici a sempre più Scozzesi, il 15% in più all’anno, se possibile.

Per farlo, sono pronte 500 SmartBikes di nuova generazione per implementare la flotta esistente e tra le 30 e le 40 nuove stazioni di prelievo-rilascio sono in progettazione. In questo modo, la copertura della città sarebbe davvero completa.

Rispetto alle metodologie di utilizzo, le SmartBike dovrebbero snellire prenotazioni e prelievi: via badge o app sarà possibile prenotare, pagare e sbloccare la bici, collegata allo stallo tramite cavo integrato.

Si tratta di una riproposizione dello schema adottato negli USA e chiamato Better Bike Share Programme, qui gestito da Nextbike, Glasgow Bike Station e finanziato dal governo scozzese: della sua riuscita sono tutti sicuri.

I cittadini di Glasgow pare non si fermino neanche di fronte alla pioggia, l’unica cosa da fare è mettere a loro disposizione più bici possibili.

photo credit: byronv2 Glasgow city bikes via photopin (license)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here