Giant Manufacturing Co. probabilmente il più grande produttore al mondo di biciclette, ha recentemente reso noti i dati di vendite e fatturato relativi all’anno appena trascorso.

L’azienda taiwanese ha dichiarato un fatturato di 57,09 NT$, pari a circa 1,77 miliardi di Euro, con un calo del 5,5% rispetto il 2015. Le cause di questo calo, secondo quanto dichiarato dall’azienda, sarebbero da riscontrarsi nella drastica diminuzione delle vendite in Cina (-20%) ed U.S.A.

Il rapporto divulgato ai media traccia, tra le altre possibili cause del calo, gli alti livelli di stock ed invenduto (ad esempio negli USA) e l’influenza sulle vendite delle forti politiche di sconti effettuate da altri brand. Inoltre, soprattutto in Cina, l’economia è oggi in difficoltà ed i consumatori cinesi si sono rivolti al bike sharing, piuttosto che acquistare nuove bici.

Attualmente non v’è alcun chiaro segno di ripresa nel mercato cinese delle biciclette (..) L’effetto a breve termine del trend bike sharing è ancora poco chiaro – dichiara il rapporto – tuttavia, nel lungo periodo, Giant ritiene che questi servizi avranno un impatto positivo nella promozione della bicicletta e nell’aumento della popolazione a due ruote”.

Nota positiva: le vendite di bici elettriche Giant in Europa sono aumentate di quasi un 50% e proprio su questa regione e su questa tipologia di bici, l’azienda fonda le sue speranze per un recupero di quote nel 2017.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here