Forse mai come quest’anno, l’apertura di Eurobike 2018, considerato l’appuntamento più importante della stagione per l’industria ciclistica internazionale, era stata preceduta da tante polemiche e previsioni negative. Ciò, nonostante la proposizione di un format decisamente innovativo ed un trend della bici in Europa non negativo, grazie soprattutto al crescente fenomeno della bici a pedalata assistita in grado di dare una sostanziale contributo di dinamicità e innovazione all’intero settore.

Le motivazioni delle lamentele nascevano però non dal mercato ma piuttosto dalla decisione della fiera di Eurobike di anticipare la data di inizio dell’esposizione all’8 luglio rispetto al tradizionale 30 agosto, e di limitare l’accesso nei tre giorni dedicati alla manifestazione solo ai professionisti del settore, escludendo di fatto il pubblico degli appassionati.

Ancora una volta però Eurobike ha dimostrato di aver superato la prova, come ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Messe Friedrichshafen Klaus Wellmann.

EUROBIKE 2018
A3: E-Bike,Kenzel

Eurobike 2018: i numeri della 27a edizione

Le cifre ufficiali parlano di 1400 espositori totali con forte presenza di leader internazionali di mercato anche se l’elenco sconta le assenze di taluni brand di forte richiamo quali Canyon, Specialized, Bianchi, Trek, Pinarello, le cui strategie però da tempo hanno iniziato a non prevedere più come fattore irrinunciabile la presenza alle fiere di settore.

Indubbiamente è però da considerare che l’anticipo, nei fatti di circa due mesi, della manifestazione può aver comportato difficoltà nell’allestimento delle nuove gamme, dei relativi prodotti e nella definizione delle strategie commerciali.

 

 

Un valore aggiunto è stato invece costituito dal numero record di 100 nuovi operatori presenti ad Eurobike 2018 che hanno rappresentato una selezione di qualità nei diversi segmenti che compongono il variegato mondo della bicicletta.

A ciò bisogna poi aggiungere i programmi di supporto con le numerose conferenze dell’Eurobike Academy, le 3.000 biciclette messe in prova nella Demo Area e i 45 prodotti premiati nonché i cinque giovani imprenditori premiati nell’ambito della nuova Start Up Academy.

EUROBIKE 2018
A1: E-Bike von Pininfarina

A fronte di ciò si è però registrato un calo dei visitatori specializzati attestato a 37.379 provenienti da 96 paesi contro i 42.590 del 2017.

La causa può essere ricercata sia nell’anticipo della data, sia nel rigoroso rispetto dei criteri di selezione dei visitatori voluto dal nuovo concept dato alla fiera. A tale proposito Stefan Reisinger, direttore del settore di Eurobike, ha affermato: “Anche se il nostro programma Retail First con la sua gestione rigorosa degli ingressi ha comportato un leggero calo del numero di visitatori, la loro qualità è stata invece innalzata ai massimi livelli. Durante il periodo ridotto a tre giorni di fiera, è stato intensificato il puro scambio di informazioni negli stand. Retail First si è dimostrato una misura di successo alla quale continueremo ad aderire anche in futuro”.

 

Spazio all’E-Mobility

Come era stato ampiamente annunciato, Eurobike 2018 ha colto la svolta in atto nella mobilità urbana allestendo uno specifico padiglione riprogettato sul tema E-Mobility Solutions, dove sono state presentate le più moderne forme di mobilità, dai futuri sistemi di trasmissione e tecnologie delle batterie alle nuove soluzioni per la connettività e la digitalizzazione fino al tema di tendenza delle bici da carico.

EUROBIKE 2018
Freigelände Ost: Lastenrad von Yuba

In uno stesso padiglione, in definitiva, è stato delineato quello che potrebbe essere il futuro del settore della bicicletta, cercando di fornire risposte al contributo che l’e-bike potrebbe dare all’ecologia dei trasporti ed alla logistica urbana proponendosi come alternativa di mobilità sempre più convincente.

Numerosa e qualificata la presenza dei player di mercato, da Bosch a Brose, da BMZ Drive System a Bafang, BionX, Fazua, MyStromer e molti altri.

 

 

Di rilievo anche l’ingresso sul mercato di ZF, rinomato fornitore automobilistico, con sede nella stessa Friedrichshafen in joint venture con Magura e BrakeForcedOne, sotto la denominazione commerciale Sachs Micro Mobility.

I prodotti presentati ed esposti a Eurobike 2018 hanno inoltre mostrato come il settore stia vivendo un rapido processo di perfezionamento e miglioramento e come la domanda tenda ad evolversi verso prodotti di maggior qualità, con maggiore evidenza nel segmento sportivo.

EUROBIKE 2018
A5: Messingschlager, Akkumodel City Wave

Il prossimo appuntamento

L’esperienza appena conclusa ha comunque fornito utili indicazioni per migliorare ulteriormente il concept di Eurobike.

L’edizione 2019 si svolgerà da mercoledì 31 luglio a sabato 3 agosto sempre sul Lago di Costanza, riposizionandosi in termini temporali per venire incontro alle critiche mosse da più aziende ancor prima dell’apertura dei battenti della manifestazione di quest’anno.

I primi tre giorni saranno dedicati esclusivamente ai visitatori specializzati, mentre il quarto ed ultimo giorno i cancelli saranno aperti anche al cliente finale la cui presenza è stata da molti operatori invocata.

 

“La data di inizio agosto 2019 attualmente è quella che più di tutte riesce a conciliare i desideri del settore e la scelta di un concept che includa anche una giornata dedicata al cliente finale è chiara. Ci fa piacere che anche ora questa data sia accolta con favore”, ha affermato Stefan Reisinger, direttore di settore di Eurobike.

Tra i suoi sostenitori troviamo per esempio Thomas Hild, amministratore delegato di SQlab GmbH:

Da sempre sono stato presente con i miei stand, sono un fan assoluto dell’Eurobike e di Friedrichshafen. Il motivo per cui mi piacciono tanto la location e la fiera è che le persone si conoscono da molti anni e annualmente si incontrano qui come una grande famiglia internazionale. C’è un’atmosfera speciale in questo luogo. Mi piace anche il modo di lavorare accogliente e rilassato di tutto il team della fiera. Per quanto riguarda la programmazione dell’Eurobike, sono del parere che la data debba essere di nuovo fissa, e siamo molto contenti che ci sarà di nuovo una giornata per il pubblico nel 2019

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here