Possono essere bici gravel, mountain bike, ebike e city bike. Ognuna di queste tipologie di biciclette diventa la compagna ideale per trascorrere una vacanza all’insegna della natura e del benessere. Perché andare in bici fa bene sia all’ambiente sia alla nostra salute. A CosmoBike Show, in Fiera a Verona dal 15 al 18 settembre 2017, torna per il terzo anno consecutivo CosmoBike Tourism, area speciale dedicata al mondo del turismo in bicicletta.

Il cicloturismo genera in Europa un indotto economico di 44 miliardi, con 2 milioni di viaggi e 20 milioni di pernottamenti, secondo le rilevazioni dell’Enit. In Italia ha un valore potenziale di 3,2 miliardi, e sta crescendo ad un ritmo costante. Una stima della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) calcola che una persona che va in bici per una giornata ed effettua un pernottamento vale 80 euro di spesa. Una pista ciclabile può costare fino a 400 euro al metro, ma studi internazionali dimostrano che ogni euro investito in questo settore ne restituisce 4 o 5 alla collettività in meno di tre anni.

«Il turismo in Italia è un’industria con un ampio potenziale di sviluppo. Per questa ragione, in molte delle rassegne di proprietà di Veronafiere, le diverse forme di turismo sostenibile trovano un ambito di promozione internazionale qualificato: dall’enoturismo all’agriturismo, dalle ippovie al moto-turismo fino al bike-tourism – sottolinea il direttore generale di Veronafiere, Giovanni MantovaniLe fiere, e quella di Verona in particolare, dimostrano di essere un asset importante per incrementare i flussi turistici in arrivo nel nostro paese e favorire la conoscenza del territorio e di quello che in esso si produce e vi è di bello e buono, dal punto di vista culturale, ambientale ed enogastronomico».

CosmoBikeShow 2016 Credit: FotoEnnevi

CosmoBike Tourism rappresenta un appuntamento importante per enti, alberghi, consorzi di promozione, per promuovere al grande pubblico le eccellenze dei propri territori oltre alle opportunità per una vacanza in bicicletta. Per Giovanni Malcotti, General Coordinator della DMO Valle Camonica, «il cicloturismo rappresenta un segmento che permette di destagionalizzare i flussi, allungando la stagione turistica nei mesi storicamente meno frequentati, di attirare anche il mercato straniero e di assicurare al territorio un ritorno economico capillare in grado nel contempo di rivitalizzare anche i piccoli centri attraversati. Ultimo ma non meno importante il cicloturismo rappresenta una tipologia di turismo rispettoso l’ambiente, che si inserisce perfettamente all’interno dei programmi di tutela del patrimonio ambientale, rafforzandoli. CosmoBike Show rappresenta un’opportunità per proporre il territorio agli appassionati delle due ruote, invitandoli a scoprire la Valle Camonica, la Valle dei Segni attraverso il nostro catalogo Bike che racchiude alcune proposte di itinerario da approfondire online, le strutture ricettive strutturate per accogliere i turisti che viaggiano con la bicicletta e guide e servizi vari necessari per rispondere al meglio alle esigenze di questo tipo di clientela».

Anche l’Umbria sta continuando con le iniziative per conquistare il turista delle due ruote:

«Il cicloturismo, insieme ai cammini e ad altre forme di turismo slow – spiega Rolando Fioriti, presidente del Consorzio Umbria&Bike – costituiscono un asset fondamentale per lo sviluppo turistico dell’Umbria. Dopo aver realizzato la ciclovia Assisi-Spoleto-Norcia, che ha portato alla vittoria dell’Italian Green Road Award nel 2015, l’Umbria sta portando a compimento una serie di altri itinerari di lunga percorrenza che contribuiscono ad accrescere l’immagine bike friendly del territorio. Abbiamo deciso di partecipare a CosmoBike Show – continua Fioriti – perché, rispetto ad alcuni anni fa in cui il cicloturismo riguardava quasi esclusivamente turisti stranieri, il mercato italiano in questo settore è fortemente in crescita e quindi vogliamo far conoscere i nostri pacchetti d’eccellenza e i nostri servizi a tutti coloro che possono essere interessati a organizzare una vacanza in bici in Umbria, destinazione ideale per ogni tipologia di ciclista, dalle famiglie ai bikers esperti, grazie alla varietà del suo territorio. CosmoBike Show, inoltre, sarà anche un’ottima opportunità per promuovere gli eventi che il consorzio organizza nel 2017 e 2018 nell’ambito del progetto Bike around Umbria, che propone un mix tra cicloturismo ed enogastronomia».

Anche per CosmoBike Show 2017, Il Premio Italian Green Road Award, organizzato da Viagginbici.com e CosmoBike Show e che assegna gli Oscar del cicloturismo nazionale, ha destato per il secondo anno consecutivo, l’interesse di aziende che si impegnano costantemente a favore della mobilità alternativa come Bosch eBike Systems e Betonrossi, che insieme promuovono la bicicletta quale mezzo di trasporto sostenibile.

Tra le “aziende” leader nel fornire e costruire infrastrutture ciclabili, conferma la propria presenza a CosmoBike Show, il Tirolo: «Presenteremo la vasta gamma di opportunità che il Tirolo offre agli appassionati di ciclismo. Inoltre assisteremo i visitatori nel programmare la vacanza ideale. L’amante degli sport da montagna in cerca di avventura, ma anche le famiglie che cercano attività divertenti per grandi e piccini, in Tirolo trovano 5.600 km di percorsi MTB, 3.800 km per Road Bike, 230 km di single track per DownHill – dichiara Denise Krug, Marketing Assistant di Tirol Werbung – Puntiamo molto anche a fornire percorsi e servizi per l’eBike: con una rete di ciclabili interconnesse di oltre 1.000 km, 89 stazioni per l’affitto di bici elettriche e 77 punti di ricarica e sostituzione batterie, garantiamo un servizio ottimale. E per chi volesse acquisire una formazione tecnica rispetto all’uso della bici, le numerose Bike Academy del Tirolo vi invitano ad allenarvi con guide e insegnanti professionisti».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here