Una vecchia bici che diventa moderna e alla moda. Non è una magia, ma solo una trasformazione che avviene sempre più spesso. Perché comprare una single speed o una fissa se si può recuperare qualcosa che c’è già, magari pure con un nome pregiato. Se i negozianti rispetto a questa prospettiva storcono la bocca (certo, è più facile vendere una bici nuova e già pronta che mettere le mani tra ruggine e morchia) possono però vederne un’opportunità in più. Una bicicletta vecchia in casa ce l’hanno quasi tutti. O possono procurarsela a poco. Il lavoro di trasformazione comporta comunque l’acquisto di pezzi nuovi e una manodopera che va pagata. Alla fine del gioco si sarà lavorato di più, ma al negozio resteranno probabilmente in tasca più soldi che non il solo margine di guadagno tra fornitore e cliente finale.
E tutto sommato non si tratta nemmeno di un lavoraccio. Trasformare una bicicletta normale in fissa è una “semplificazione di bicicletta”, si tolgono più pezzi di quanti se ne montano. Ci vuole un po’ di pazienza però, perché le vecchie signore chiedono rispetto e se non glielo si dà, magari, lo pretendono a modo loro facendo sudare sette camicie.
Nell’esempio di queste pagine abbiamo recuperato una vecchia Bianchi, media gamma, un po’ di ruggine, qualche ragnatela e segni inequivocabili del tempo. Qualcuno l’avrebbe buttata, altri lasciata a marcire in uno scantinato. Invece è tornata a nuova vita, pronta per altre storie da raccontare.
Guido Rubino

Ecco la sua trasformazione:

Questo slideshow richiede JavaScript.

5 COMMENTI

  1. Bella operazione ho anch io una bianchi come quella del video e sarei intenzionato a trasformarla in scatto fisso come posso contattarti per preventivo?

  2. Ho una bianchi sebino del 69 e la sto trasformando in scatto fisso dopo averla sabbiata e riverniciata….da voi volevo sapere che tipo di movimento centrale serve poiché non era presente!grazie
    Riccardo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here