Schermata 2014-09-26 alle 09.15.47Il premio di miglior stand di Expobici è stato vinto quest’anno da Cicli Lombardo, 
grazie a un concept innovativo, che in futuro potrebbe essere adattato per il retail.  Il premio è così il coronamento del lavoro fatto dall’azienda per innovare sia nel prodotto, sia nell’immagine. Lo stand di Cicli Lombardo Spa a ExpoBici 2014 è stato pensato come un insieme fluido e omogeneo di ambientazioni naturali abbinate alle principali linee di prodotto dell’azienda.
Dal perimetro che simula le strade aperte su cui pedalare in sella a una city bike, piuttosto che a una bici da corsa o a una touring, alla situazione metropolitana – terreno d’elezione per le moderne e-bike progettate e studiate da Lombardo e motorizzate Bosch – fino alla suggestiva parte rocciosa pensata per fare da palco naturale alla nuova Ivrea, la Fat Bike presentata in prima nazionale.
Emilio Lombardo – Amministratore Delegato di Cicli Lombardo Spa – ha così raccontato la genesi del progetto e le sue finalità: “Da sempre cerchiamo di innovare nel campo della produzione di biciclette e ora l’azienda che conduco assieme ai miei fratelli Francesco e Giuseppe ha voluto cambiare anche la sua immagine in un evento importante come ExpoBici 2014. Così, dopo 60 anni di successi, ancora una volta Cicli Lombardo pone l’accento sul suo ruolo di protagonista del Made in Italy e sprona anche i suoi rivenditori a coglierne lo spunto per ripensare la loro esposizione in negozio.
La musica e la presenza di un dj professionista sono nate, invece, dalla volontà di richiamare il pubblico di tutte le età all’interno del nostro stand, visto che la nostra gamma può soddisfare le esigenze di tutta la famiglia, dal bambino fino al ciclista professionista”.
Lo stand è stato pensato dallo staff della Cicli Lombardo spa, un’idea nata dal pensiero “green” dal voler rappresentare e cogliere gli elementi vitali del mondo: cielo, terra, acqua e con un occhio di riguardo alle metropoli. La parte di studio grafico e design per trasformarlo in realtà è dovuto all’agenzia Feedback.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here