Il 19 Maggio, nella sede di Caselle d’Asolo in provincia di Treviso, la famiglia Bigolin ha celebrato questo prestigioso traguardo. In occasione del week-end della Nove Colli (di cui Selle Italia è anche main sponsor), con un grande evento, l’azienda ha festeggiato i suoi successi e il presidente Giuseppe Bigolin, l’imprenditore che da cinquant’anni anni guida con passione e tenacia l’impresa. Un duplice anniversario che non è stato soltanto una carrellata dei più bei ricordi di questa lunga e splendida storia ma, con uno sguardo al futuro, è stata l’occasione per presentare le strategie commerciali e i nuovi modelli della gamma selle 2018.

E per celebrare il legame indissolubile con la corsa rosa, di cui è storico sponsor, Selle Italia ha lanciato per il 100° Giro d’Italia una sella in edizione numerata. La Flite Giro, la sella cult intramontabile sinonimo di glamour, presentata con pelle di capretta tibetana e una speciale numerazione da uno a cento.

Quella di Selle Italia è una storia straordinaria di successi e campioni.

Gimondi, Merckx, Moser, Hinault, Cipollini, Indurain, Pantani, Bettini sono solo alcuni dei grandi nomi che hanno raggiunto alcuni dei loro più grandi trionfi utilizzando i migliori prodotti di Selle Italia. Un viaggio destinato a continuare e a raggiungere altri importanti traguardi.

 

La festa

Oltre alla costruttiva presentazione aziendale, in serata stampa e ospiti hanno cenato presso l’Asolo Golf Club dove era presente anche il campionissimo di ciclismo Eddy Merckx.

L’ex corridore belga è da anni amico della famiglia Bigolin e non è voluto mancare alla celebrazione di un traguardo così importante per Selle Italia. Oltre a Merckx hanno diverse anche le autorità ospiti tra cui l’assessore allo sport della regione Veneto, Cristiano Corazzari.

Durante la cela di gala una video-intervista emozionale a Giuseppe Bigolin ha ricordato i successi degli ultimi anni. Nel filmato grandi atleti del recente passato hanno fatto i loro auguri all’azienda e alla famiglia. Filippo Pozzato, Paolo Bettini, Alessandro Ballan, Claudio Chiappucci e Gianni Bugno sono solo alcuni dei grandi nomi del ciclismo. A Giuseppe Bigolin è stata donata anche una sella in bronzo “Volo 120” creata dalla fonderia Artistica Battaglia di Milano. Dodici pezzi di un’opera unica che rappresentano le decadi di vita di Selle Italia.

Conduttore della serata il giornalista Rai Alessandro Fabretti e come madrina Laura Betto, ex ciclista, modella (finalista Miss Italia 2005) e conduttrice del programma “La Grande Corsa” su RAI 2. In chiusura, a coronamento dei festeggiamenti, un bellissimo spettacolo pirotecnico.

Volo 120, una storia fatta ad arte

Volo 120 rappresenta l’anima di Selle Italia.

Un’opera d’arte in bronzo che si ispira alla storica Flite, modello che ha rivoluzionato il concetto di sella influenzando il mercato in tutte le produzioni successive e cambiando completamente la storia della sella. Volo 120 è divisa in due segmenti che raffigurano due capitoli di un’unica storia. Da una parte i primi settant’anni di esistenza del marchio e dall’altra gli ultimi cinquant’anni, più lucenti e luminosi, sotto la guida saggia di Giuseppe Bigolin.

Volo 120 è un’opera artistica originale prodotta in dodici pezzi, come le decadi di storia dell’azienda, realizzata dalla Fonderia Battaglia di Milano. Un’opera in bronzo ideata da Jonny Mole di cui la copia 1/12 è stata donata, nel corso delle celebrazioni per i centovent’anni dell’azienda, al presidente Giuseppe Bigolin.

Volo 120 è un augurio per Selle Italia e per la famiglia Bigolin di poter raggiungere nuove vette continuando a scrivere la storia del ciclismo come nei centovent’anni appena trascorsi.

 

La Nove Colli sponsorizzata da Selle Italia

Doveva essere una Nove Colli – Selle Italia da record e così è stata.

Una manifestazione che ha raggiunto l’equilibro perfetto tra storicità e passione, proprio come Selle Italia. Inoltre volontariato e professionalità, come sempre, caratterizzano un evento di queste mastodontiche dimensioni per poter offrire il meglio alle migliaia di ciclisti provenienti da tutto il mondo.

Sono state tante le novità di questa edizione: l’app per android e iOS con il sistema tracking system che ha permesso di seguire gli amici lungo il percorso e vivere con loro l’emozione del passare dei chilometri; il pacco gara virtuale che permetterà col tempo di eliminare tanta carta inutile e di poter offrire maggiori servizi per ciclisti e aziende. Ma, soprattutto, la diretta televisiva su una emittente importante, e in chiaro, come RAI 3. Due ore e mezza di puro spettacolo grazie alle riprese panoramiche degli elicotteri e le “pillole” realizzate che hanno messo in evidenza il cuore pulsante della Nove Colli – Selle Italia, la gloriosa società cicloturistica Fausto Coppi, la città di Cesenatico e il bellissimo entroterra romagnolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here