Un momento di test in un’azienda italiana. Anche a prescindere da dove è fabbricato un telaio quello che conta è la sicurezza del prodotto che arriva sui banchi dei negozi ufficiali (e responsabili di ciò che vendono)
Un momento di test in un’azienda italiana. Anche a prescindere da dove è fabbricato un telaio quello che conta è la sicurezza del prodotto che arriva sui banchi dei negozi ufficiali (e responsabili di ciò che vendono)

Conoscete il Black Friday? È quell’usanza di alcune aziende americane di vendere i loro prodotti a prezzi “sotto costo”, o comunque molto più bassi del solito, il primo venerdì dopo il Giorno del Ringraziamento. Un modo per far girare l’economia e, soprattutto, farsi conoscere. Per gli utenti è un bel modo di fare affari, dall’elettronica all’abbigliamento. Anche se quest’anno la notizia più clamorosa è il salto del Black Friday da parte di Apple. Mica male fare notizia andando contro corrente, per chi se lo può permettere.

Veniamo alle nostre bici, fisse o single.
A zonzo su internet curiosando nelle offerte mi è comparsa una pubblicità mirata (ah, benedetti cookie che vanno a spifferare a tutti le pagine dove navigo): “biciclette cinesi Black Friday”. Ho cliccato su questa pubblicità conscio del fatto che la globalizzazione del Venerdì Nero (dei prezzi) non abbia invaso solo il Bel Paese, e ho cominciato a spulciare un po’ di offerte. Ce n’è davvero di tutti i tipi, telai compresi che, indovinate un po’ a volte assomigliano in maniera imbarazzante a modelli italiani ben noti. Telai dichiaratamente di produzione orientale non certo di marchi famosi ma, spesso, dalla forma inconfondibile. E qui, anche se i siti sono in perfetto italiano, vi consigliamo prudenza. C’è carbonio e carbonio e non è certo la forma a fare un buon telaio, non solo almeno. Quindi occhio a cosa si compra. Non sono notizia di oggi le continue azioni di tutela che i nostri grandi marchi fanno verso chi vende telai senza le necessarie certificazioni (la legge europea e quella italiana parlano chiaro in proposito). E non parliamo solo dei falsi. Attenzione, anche perché poi sulla sella ci si mette noi il fondoschiena ed è meglio andare sul sicuro.

Con le dovute accortezze, quindi, buon Black Friday a tutti e tranquilli, non si esaurisce in un solo giorno. C’è già chi parla di offerte speciali fino a Natale. Pedalate gente, e navigate pure!

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here