E se ho male al ginocchio interno?” Molti di voi potrebbero chiedersi proprio questo oppure stare vivendo esattamente questa situazione. Negli articoli precendenti abbiamo parlato della dolorabilità per quanto riguarda ginocchio esterno e anteriore, ma il ginocchio interno?

Bene, nella parte interna l’unico elemento che può creare noia durante la pedalata è la zampa d’oca.

A formare la zampa d’oca sono 3 tendini, quelli del muscolo sartorio semitendinoso e gracile. Questi tre tendini hanno la funzione di flettere e stabilizzare l’articolazione del ginocchio.

Nei ciclisti, comunque, è difficile parlare di “tendinite della zampa d’oca” in quanto è molto più frequente la sua borsite; infatti tra questi tendini e l’osso della tibia è presente una borsa che ha l’ovvio compito di agevolare lo scorrimento dei tendini sull’osso. Chiaramente in caso di sovraccarico funzionale si creerà una borsite con inspessimento e forte dolorabilità della stessa.

In bici quali sono i fattori predisponenti? Sono 3: Altezza sella eccessiva, posizione delle tacchette che porta il piede ad aprirsi eccessivamente e infine fattore Q eccessivo.

Perché accade questo? Il motivo è comune a tutte e tre le situazioni: il valgismo dinamico.

Infatti, come si è detto in precedenza, i tendini della zampa d’oca hanno il compito di stabilizzare il ginocchio e quindi in caso di valgismo o valgismo dinamico vi sarebbe un sovraccarico delle strutture visto che dovrebbero contrastare l’intra-rotazione dell’articolazione. Inoltre vi sarebbe una forte compressione dei tendini sull’osso e quindi sulla borsa, con conseguente infiammazione della stessa.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here