La bici elettrica fa stare bene. E’ alla portata di tutti, permette di spingersi verso mete altrimenti impossibili da raggiungere per chi non è un ciclista allenato, ma soprattutto è divertente.

Credit Monica Anello

“La Carica Elettrica”

Questi elementi sono le motivazioni che hanno spinto il team di ParcoBici, lo spazio a Monza dedicato alle biciclette a pedalata assistita, a fondare “La Carica Elettrica. Si tratta di un’associazione sportiva che ha come obiettivo quello di organizzare escursioni in e-bike dalla Valbrembana al Triangolo Lariano, da Montevecchia alla Valsassina. L’inaugurazione di sabato 16 dicembre è stato il pretesto per presentare il calendario di date, ma anche per testare le e-bike a disposizione per i test ride gratuiti.

La “tendopoli” di ParcoBici – Credit ParcoBici

ParcoBici

ParcoBici è uno spazio nel cuore di Monza che affianca all’attività di vendita e-bike, il noleggio, gli eventi e grazie a “la carica Elettrica” anche l’attività escursionistica naturalmente, in e-bike. “Spero che le persone che ci sono venute a trovare oggi siano state piacevolmente sorprese di quali opportunità può nascondere una bicicletta a pedalata assistita, soprattutto per chi non è ciclista. L’obiettivo delle escursioni è proprio quello di avvicinare quante più persone all’uso della bicicletta elettrica” ha commentato Stefano Forbici, presidente dell’Associazione.

Stefano Forbici (a sinitra) – presidente dell’Associazione “La Carica Elettrica” e Roberto Zanetti (a destra) – l’inviato di BiciTech – Credit Monica Anello

Le escursioni

Le escursioni guidate che partiranno da marzo sono aperte anche a coloro che non possiedono e-bike (è disponibile una flotta a noleggio). Inizialmente copriranno il territorio lombardo, ma l’obiettivo è quello di estenderlo a più location italiane con percorsi cuciti su misura per le e-bike.

L’esposizione del punto vendita/noleggio di ParcoBici – Credit ParcoBici

Il settore e-bike sta vivendo una forte crescita sia per le vendite (+ 120% in Italia tra 2015 e 2016) che per la fama. Se al momento le biciclette a pedalata assistita in Italia sono per lo più mtb per un uso nel tempo libero, il vero traguardo per una mobilità intelligente è il loro utilizzo come mezzo alternativo per il trasporto di tutti i giorni, così come sta accadendo da diversi anni nel Nord Europa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here